sabato, 18 Maggio 2024

Nella storia delle Classiche Monumento il Belgio è 1° per numero di successi

I numeri e le curiosità che caratterizzano la storia delle Classiche Monumento. In totale sono 562 e il Belgio è la nazione con più vittorie

HOMEClassiche MonumentoNella storia delle Classiche Monumento il Belgio è 1° per numero di...

La storia delle Classiche Monumento: numeri e curiosità

Le Classiche Monumento rappresentano una categoria molto importante di cui fanno parte le 5 corse di un giorno più prestigiose in calendario: Milano-Sanremo e Giro di Lombardia in Italia, Giro delle Fiandre e Liegi-Bastogne-Liegi in Belgio e Parigi-Roubaix in Francia. Competizioni caratterizzate dalle straordinarie impresi compiute nel corso degli anni dai più grandi corridori di sempre che hanno scritto pagine memorabili di storia sportiva.

Sono 562 in totale le Classiche Monumento corse fin qui a partire dal 1892, anno in cui il ciclista di casa Léon Houa si aggiudicò la 1ª edizione della Liegi-Bastogne-Liegi (fu per lui il 1° dei tre trionfi consecutivi). Nel 1896 si disputò la 1ª Parigi-Roubaix, nel 1905 fu la 1ª volta del Giro di Lombardia, nel 1907 si svolse la 1ª Milano-Sanremo, mentre per assistere al 1° Giro delle Fiandre bisognò attendere il 1913.

Nei 131 anni trascorsi dal 1892 al 2022 soltanto nel 1895 non si è corsa nessuna Monumento, mentre per 98 volte abbiamo assistito ad una stagione completa (con tutte le 5 corse disputate regolarmente). Nella storia 2 delle 562 classiche top si sono concluse con un’affermazione ex-equo: nel 1949 la Parigi-Roubaix pari merito tra l’azzurro Serse Coppi e il francese André Mahé e poi nel 1957 la vittoria alla Liegi-Bastogne-Liegi condivisa dai belgi Germain Derycke e Frans Schoubben.

I top individuali nella storia delle Classiche Monumento

Il ciclista con più affermazioni totali nelle Classiche Monumento non poteva che essere il più forte di tutti i tempi, ovviamente Eddy Merckx. Il “cannibale” belga vanta infatti nel suo inimitabile palmares 19 successi complessivi, così distribuiti: 7 Milano-Sanremo, 5 Liegi-Bastogne-Liegi, 3 Parigi-Roubaix, 2 Giro delle Fiandre e 2 Giro di Lombardia.

Un numero incredibile che lo pone in testa alla classifica con un vantaggio nettissimo rispetto a chi segue: a quota 11 l’altro belga Roger De Vlaeminck e con 9 i “campionissimi” italiani Costante Girardengo e Fausto Coppi. Sono stati 31 in totale i corridori capaci nella storia del ciclismo di vincere 4 o più Classiche Monumento.

Solo in 3 e tutti di nazionalità belga si sono comunque imposti almeno una volta in tutte le “top 5 gare di un giorno”: il già citato Eddy Merckx, Roger De Vlaeminck e Rik Van Looy (6° nella generale con 8 affermazioni totali).

Storia delle Classiche Monumento: il computo per nazioni

562 le Classiche Monumento corse nella storia, 564 i successi da prendere in considerazione visti i due ex-equo precedentemente indicati. Nella classifica per nazioni risulta nettissimo il dominio del Belgio che nel complesso ha fatto festa, grazie alle imprese dei propri rappresentanti, in 220 circostanze e cioè nel 39% dei casi (su 564 gare totali quindi).

Al 2° posto della graduatoria a quota 157 c’è l’Italia (28,74%) che ha aperto e chiuso la serie alla Parigi-Roubaix, centrando il 1° successo nel 1897 con Maurice Garin (azzurro in quegli anni prima di acquisire nazionalità francese) e l’ultimo nel 2021 grazie a Sonny Colbrelli. 3ª piazza per la Francia (62 vittorie), 4° per l’Olanda (30) e 5° per la Svizzera (21). Posizioni cristallizzate anche per il numero di podi con il Belgio che a quota 625 precede sempre in maniera nettissima Italia (484) e Francia (203).

Sono 23 le nazioni che nella storia delle Classiche Monumento hanno primeggiato almeno una volta, 28 nel complesso quelle che hanno conquistato piazzamenti tra i migliori tre.

Il digiuno più lungo e il 1° sorriso extra-europeo

Tra le nazioni che si sono aggiudicate almeno tre Classiche Monumento il digiuno più lungo è quello della Gran Bretagna, a secco di soddisfazioni dal 2009 anno in cui Mark Cavendish andò a bersaglio alla Milano-Sanremo. I ciclisti europei hanno fin qui fatto la voce grossa lasciando ai colleghi di altri continenti appena 10 affermazioni (tutte dal 2000 in poi): il 1° storico trionfo in questo senso fu quello conquistato nel 2003 alla Liegi-Bastogne-Liegi dallo statunitense Tyler Hamilton.

TI PIACE L'ARTICOLO?

Ti piace Ciclopico? Seguici sui nostri Social

ARTICOLI CORRELATI

Approfondimenti collegati al contenuto dell'articolo

Storia Giro d’Italia in vista dell’edizione 2024

Storia Giro d’Italia: 22 ciclisti vantano almeno due trionfi finali, 42 sono le frazioni vinte da Mario Cipollini e 32 le nazioni con successi di tappa dal 2000 in poi.

Classiche Monumento 2024: il focus dopo la Liegi

Philipsen, Van der Poel e Pogacar i ciclisti a segno nelle prime quattro Classiche Monumento 2024. Per l’Italia il podio di Mozzato al Fiandre, Belgio sempre in vetta alla classifica all-time.

Liegi Bastogne Liegi 2024: favoriti e storia della corsa

Pogacar e Van der Poel i più attesi per la Liegi Bastogne Liegi 2024. Nella storia della Decana il Belgio ha ottenuto 61 vittorie, 15 le nazioni a segno, Merckx il migliore di sempre.

Classiche del Nord 2024: le statistiche sulle Monumento nel pavé

La Parigi Roubaix dominata da Van der Poel ha chiuso la fase delle Classiche del Nord 2024 sul pavé. Tra le curiosità la seconda doppietta Vdp-Philipsen e la giornata senza acuti degli italiani.

Van der Poel ha dominato la Parigi Roubaix 2024, eguagliando Van Looy!

La Parigi Roubaix 2024 ha premiato Mathieu Van der Poel. Per l’olandese bis consecutivo e come fatto da Van Looy nel 1962 accoppiata Fiandre – Roubaix nella stessa stagione in maglia iridata!

TI POTREBBE PIACERE

Jonathan Milan firma il tris nella tappa 13 Giro d’Italia 2024

Sul traguardo di Cento arriva il tris di Jonathan Milan. Il velocista azzurro ha vinto la tappa 13 Giro d’Italia 2024 e portato a 6 i successi stagionali. E' lui il re degli sprint.

Julian Alaphilippe mette la sua firma prestigiosa nella tappa 12 del Giro d’Italia 2024

Nella tappa 12 Giro d’Italia 2024 arriva il primo successo di Julian Alaphilippe alla corsa rosa. Francia a 3 sigilli di questa edizione e a 78 nella storia. Undicesimo giorno da leader per Pogacar.

Tappa 11 Giro d’Italia 2024: Jonathan Milan domina in volata e concede il bis

Con una volata da manuale Jonathan Milan ha vinto la tappa 11 Giro d’Italia 2024 battendo Groves a Francavilla al Mare. Per l’azzurro bis alla corsa rosa e quinto sigillo stagionale, di cui 4 World Tour.

Tappa 10 Giro d’Italia 2024: vittoria di Valentin Paret Peintre

Doppietta transalpina nella tappa 10 Giro d’Italia 2024 con il primo successo in carriera di Valentin Paret Peintre e il 2° posto di Romain Bardet. Francia a quota 77 vittorie nella storia del Giro.

Statistiche Giro d’Italia 2024 al primo giorno di riposo

Le statistiche Giro d’Italia 2024 al giorno di riposo dopo 9 frazioni. Tadej Pogacar leader in classifica e per successi di tappa, 7 nazioni a segno, 5 podi dei corridori italiani.

Olav Kooij sfreccia a Napoli e conquista la nona tappa del Giro d’Italia 2024

Splendida volata di Olav Kooij che batte Jonathan Milan e firma la nona tappa del Giro d’Italia 2024. Per l’olandese è il quinto sigillo stagionale, il primo in carriera in un Grande Giro.