domenica, 21 Aprile 2024

Primoz Roglic e Tadej Pogacar ipotecano Tirreno Adriatico e Parigi-Nizza 2023

Dominio sloveno nelle due corse World Tour 2023 con il tris da record di Primoz Roglic e con la 7ª perla stagionale del divino Tadej Pogacar.

HOMEAltre CorseGare italianePrimoz Roglic e Tadej Pogacar ipotecano Tirreno Adriatico e Parigi-Nizza 2023

Primoz Roglic non lascia scampo ai rivali a Osimo

Spettacolare tripletta per Primoz Roglic che ha centrato il successo nella 6ª e penultima tappa della Tirreno Adriatico regolando sul traguardo di Osimo il britannico Tao Geoghegan Hart, il portoghese Joao Almeida e gli spagnoli Enric Mas e Mikel Landa (con l’italiano Giulio Ciccone giunto invece 6° a 3” di distacco). Nulla da fare per i rivali e altra perentoria dimostrazione di forza dello sloveno, vero e proprio “dittatore” di questa 58ª edizione della “corsa dei due mari”.

Primoz Roglic ha consolidato la sua leadership in graduatoria acquisendo i 10” di abbuono e ipotecando il trionfo finale, salvo clamorosi imprevisti nella frazione conclusiva di domani (sulla carta senza difficoltà). Nella generale Roglic precede infatti di 18″ Almeida, di 23″ Geoghegan Hart, di 34″ il tedesco Kämna (oggi attardato di 20”) e di 37″ Ciccone.

Per scaricare il PDF con l’ordine d’arrivo completo della 6ª frazione e la classifica generale aggiornata della Tirreno Adriatico 2023 CLICCA QUI.

Storico tris per Primoz Roglic

Primoz Roglic ha firmato un incredibile tris consecutivo dopo i successi di Tortoreto e Fonte Landina e ha portato a 4 le affermazioni di tappa personali alla “corsa dei due mari” (compresa quella del 2018 a Trevi). Quanto fatto dallo sloveno ha del clamoroso considerando che prima di lui solo due corridori avevano vinto 3 frazioni consecutive nella storia della Tirreno Adriatico: l’italiano Moreno Argentin nel 1992 (a Sora, Paglieta e sul Monte Conero) e lo spagnolo Oscar Freire nel 2005 (a Tivoli, Torricella Sicura e a Servigliano).

Dominio assoluto anche per il ciclismo sloveno che ha portato a 7 le affermazioni parziali alla “corsa dei due mari” (4 di Primoz Roglic, 3 di Tadej Pogacar), 6 delle quali nelle ultime 20 tappe corse dall’edizione 2021 in poi. L’ultima nazione ad aver vinto 3 frazioni nella stessa edizione era tra l’altro stata l’Italia nel 2010, anno in cui Daniele Bennati, Michele Scarponi ed Enrico Gasparotto si imposero in rapida successione a Monsummano Terme, Chieti e Colmurano.

Altro giorno da leader per Primoz Roglic alla Tirreno Adriatico 2023. Photo Credits: LaPresse
Altro giorno da leader per Primoz Roglic alla Tirreno Adriatico 2023. Photo Credits: LaPresse

Parigi-Nizza: Altra perla di Tadej Pogacar

La Parigi-Nizza 2023 è ripartita dopo la frazione annullata ieri con la penultima tappa e sempre nel segno di “sua maestà” Tadej Pogacar. Il fuoriclasse sloveno ha dato spettacolo sulla salita finale e in cima al Col de la Couillole ha festeggiato il meritato successo staccando di 2” il francese David Gaudu e di 6” il danese Jonas Vingegaard (a 19” il britannico Simon Yates e a 24” lo statunitense Neilson Powless). Pogacar ha ipotecato il trionfo finale in una classifica che lo vede avanti di 12” sul comunque bravissimo Gaudu e di 58” su Vingegaard. Domani la chiusura e la probabilissima apoteosi in giallo del divino Tadej.

Slovenia dominante anche alla Parigi-Nizza

La Slovenia si conferma dominante non solo alla Tirreno Adriatico, ma anche alla Parigi-Nizza con 6 frazioni vinte sulle 21 individuali corse dal 2021 ad oggi (4 da Roglic e 2 da Pogacar) e con 11 giorni in testa alla classifica generale sui 22 totali (la metà esatta quindi). L’ultima edizione senza sloveni protagonisti è stata quella del 2020 e sembra davvero passata un’eternità!

Slovenia al top con Primoz Roglic e Tadej Pogacar

Tadej Pogacar è salito a quota 7 affermazioni stagionali e ha quindi consolidato la leadership nella classifica individuale, mentre Primoz Roglic (che ha tra l’altro debuttato più tardi del rivale) si è portato a quota 3. La Slovenia ha raggiunto quota 10 vittorie nel 2023 ed è diventata la 6ª nazione ad andare in doppia cifra nella graduatoria guidata sempre dal Belgio, con 18 centri.

La metà dei successi sloveni sono stati conquistati in competizioni del calendario UCI World Tour (primato condiviso a quota 5 con il Belgio), dato che testimonia il prestigio assoluto dei trionfi ottenuti fin qui da Roglic e Pogacar. E domani, con la conclusione già praticamente scritta di Tirreno Adriatico e Parigi-Nizza questi numeri dovranno essere ulteriormente aggiornati!


Si avvicina il momento delle prime Classiche Monumento del 2023. Vuoi scoprire alcune curiosità storiche?

TI PIACE L'ARTICOLO?

Ti piace Ciclopico? Seguici sui nostri Social

ARTICOLI CORRELATI

Approfondimenti collegati al contenuto dell'articolo

Liegi Bastogne Liegi 2024: favoriti e storia della corsa

Pogacar e Van der Poel i più attesi per la Liegi Bastogne Liegi 2024. Nella storia della Decana il Belgio ha ottenuto 61 vittorie, 15 le nazioni a segno, Merckx il migliore di sempre.

Storia Liegi Bastogne Liegi: 12 vittorie azzurre in attesa dell’edizione 2024

La Liegi Bastogne Liegi chiuderà la primavera delle Classiche del Nord 2024. Nelle prime 109 edizioni l’Italia ha ottenuto 12 vittorie e 34 podi. Ultima gioia azzurra nel 2007 grazie a Di Luca.

Domani la Freccia Vallone 2024: storia e statistiche

La Freccia Vallone 2024 è il penultimo atto delle Classiche del Nord. Belgio leader con 39 vittorie, per l’Italia 18 trionfi e 43 podi totali. Ultimo acuto azzurro di Rebellin nel 2009.

Giro delle Fiandre 2024: domenica 31 marzo il grande appuntamento

Domenica 31 marzo si correrà il Giro delle Fiandre 2024, seconda tra le Classiche Monumento della stagione. Per l’Italia nella storia 11 vittorie, Magni miglior azzurro di sempre

Gand Wevelgem 2024: Pedersen batte Van der Poel e firma il bis

Mads Pedersen ha vinto la Gand Wevelgem 2024 battendo allo sprint Mathieu Van der Poel e ha bissato il successo del 2020. Alla Volta a Catalunya dominio di Tadej Pogacar.

TI POTREBBE PIACERE

Juan Pedro Lopez ha vinto il Tour of the Alps 2024

Lo spagnolo Juan Pedro Lopez ha firmato il Tour of the Alps 2024 precedendo sul podio l’australiano Ben O’Connor e l’azzurro Antonio Tiberi. Per l’Italia anche la tappa vinta da De Marchi.

Freccia Vallone 2024: spunto vincente di Stephen Williams

Stephen Williams ha vinto la Freccia Vallone 2024 e ha regalato il primo successo in questa corsa alla Gran Bretagna. Sul podio anche Vauquelin e Van Gils, miglior italiano Formolo 24°.

Thomas Pidcock ha vinto l’Amstel Gold Race 2024

Il successo di Thomas Pidcock all’Amstel Gold Race 2024 è il primo di un britannico nella classica olandese. Sul podio anche Hirschi e Benoot. Per Pidcock la rivincita dopo il 2° posto del 2021.

Alexey Lutsenko ha vinto il Giro d’Abruzzo 2024

Il trentunenne Alexey Lutsenko ha vinto il Giro d’Abruzzo 2024 e ha firmato i primi sigilli stagionali del Kazakistan. Successi di tappa anche per Zanoncello, Christen e Sivakov.

Domenica l’Amstel Gold Race 2024: storia e statistiche in chiave Italia

In attesa dell’Amstel Gold Race 2024 ecco le statistiche sui migliori risultati italiani nella storia della corsa olandese. Fin qui 7 trionfi e 25 podi, miglior azzurro Gasparotto.

Van der Poel ha dominato la Parigi Roubaix 2024, eguagliando Van Looy!

La Parigi Roubaix 2024 ha premiato Mathieu Van der Poel. Per l’olandese bis consecutivo e come fatto da Van Looy nel 1962 accoppiata Fiandre – Roubaix nella stessa stagione in maglia iridata!