sabato, 9 Dicembre 2023

Cresce l’attesa per la Strade Bianche 2023

La 17ª edizione della classica toscana si svolgerà il 4 marzo. Pogacar l’ultimo vincitore della Strade Bianche. Ecco i numeri in vista della prossima sfida.

HOMEAltre CorseGare italianeCresce l’attesa per la Strade Bianche 2023

Non è una Classica Monumento, ma è certamente una delle corse più prestigiose ed attese della stagione, un appuntamento segnato in rosso dai grandi campioni delle due ruote. La Strade Bianche è nata soltanto nel 2007, ma nonostante la sua “giovane età” ha già regalato straordinarie emozioni e vincitori di primo livello.

Lo scorso anno ad imporsi fu Tadej Pogacar che tra l’altro ha iniziato la nuova stagione vincendo per due volte in terra di Spagna (prima nell’affascinante corsa in linea Jaén Paraiso Interior e poi nella tappa d’esordio della Vuelta Andalucia). Chi succederà al fuoriclasse sloveno nell’albo d’oro? Non resta che attendere sabato 4 marzo quando una pattuglia di meravigliosi duellanti si contenderà il successo in Piazza del Campo. Saranno 184 km tutti da vivere, in un percorso affascinante, contraddistinto da 11 tratti di sterrato e da impegnativi strappi.

Strade Bianche: i numeri individuali

Il miglior interprete nella breve ma significativa storia della Strade Bianche è lo svizzero Fabian Cancellara, il solo in grado di conquistare 3 affermazioni (nel 2008, nel 2012, nel 2016). Al 2° posto con 2 trionfi il polacco Michal Kwiatkowski (1° nel 2014 e nel 2017), mentre con un successo ci sono ben 11 corridori. In totale 13 i ciclisti che hanno scritto il proprio nome nell’albo d’oro.

L’unico azzurro capace di imporsi in questa spettacolare corsa è stato Moreno Moser, 1° nel 2013. Nelle 16 edizioni fin qui disputate sono stati 34 gli atleti capaci di andare a podio in almeno una circostanza. Tra questi anche gli italiani Alessandro Ballan (2° nel 2008 e nel 2011), Davide Formolo (2° nel 2020), Damiano Cunego (3° nel 2011), Oscar Gatto (3° nel 2012), Rinaldo Nocentini (3° nel 2013) e Gianluca Brambilla (3° nel 2016).

Nell’albo d’oro presenti tra gli altri, oltre allo sloveno Pogacar, i belgi Philippe Gilbert (1° nel 2011) e Wout Van Aert (1° nel 2020 dopo i terzi posti centrati nel 2018 e del 2019), il francese Julian Alaphilippe (1° nel 2019 e 2° nel 2021), l’olandese Mathieu van der Poel (“re” nel 2021).

Strade Bianche: i numeri per nazioni

Il Belgio guida la classifica per nazioni con 3 vittorie, 2 secondi e 3 terzi posti precedendo la Svizzera che, a fronte dello stesso numero di affermazioni (grazie al tris di Cancellara), ha ottenuto soltanto un altro podio (il 3° posto di Martin Elmiger nel 2009). Polonia 3ª grazie alla doppietta di Kwiatkowski, Itala 4ª anche se in testa con il Belgio per numero totale di piazzamenti tra i migliori tre (8). In totale 11 le nazioni che vantano vittorie alla Strade Bianche e 18 in totale quelle salite sul podio.

In attesa della prossima sfida. Non resta che attendere sabato 4 marzo, lo spettacolo sarà assicurato!


Subito dopo la Strade Bianche si svolgerà la Tirreno-Adriatico. Vuoi saperne di più?

TI PIACE L'ARTICOLO?

Ti piace Ciclopico? Seguici sui nostri Social

ARTICOLI CORRELATI

Approfondimenti collegati al contenuto dell'articolo

Pogacar, Van der Poel e Vingegaard i ciclisti top del 2023

Tra i ciclisti top del 2023, oltre allo sloveno, all’olandese e al danese, figurano anche Roglic, Evenepoel e Kuss. Ecco i risultati migliori dei sei campioni.

Filippo Ganna: “Il grande obiettivo per il 2024 sono le Olimpiadi di Parigi”

Intervistato al Premio Sportivo Nazionale La Clessidra, Filippo Ganna ha analizzato la stagione passata e indicato nelle Olimpiadi di Parigi l’obiettivo primario del 2024.

La Slovenia ha vinto 6 Grandi Giri dal 2019 al 2023

Primoz Roglic e Tadej Pogacar hanno trascinato la Slovenia in vetta alla classifica per numero di trionfi nei Grandi Giri disputati nell’ultimo quinquennio.

Le parole di Filippo Ganna al Premio La Clessidra 2023

“Il grande obiettivo per il 2024 sono le Olimpiadi di Parigi” queste le parole di Filippo Ganna intervistato al Premio Sportivo Nazionale La Clessidra. Ganna ha analizzato la stagione passata e indicato gli obiettivi futuri tra cui, appunto, le Olimpiadi del prossimo anno: chissà che non possa coronare il suo sogno a cinque cerchi e regalare ancora tante gioie al ciclismo italiano!

Corse in linea World Tour 2023: Belgio leader per numero di vittorie e di podi

Sono stati 14 i corridori, in rappresentanza di 7 paesi, ad aggiudicarsi le 20 corse in linea World Tour 2023. Belgio miglior nazione, Pogacar top a livello individuale.

TI POTREBBE PIACERE

Evenepoel il ciclista con più podi World Tour nel 2023

Nel 2023 Remco Evenepoel ha collezionato 24 podi World Tour risultando il migliore nella speciale classifica. Per il belga 11 i successi nelle gare del principale circuito UCI.

Filippo Ganna: “Il grande obiettivo per il 2024 sono le Olimpiadi di Parigi”

Intervistato al Premio Sportivo Nazionale La Clessidra, Filippo Ganna ha analizzato la stagione passata e indicato nelle Olimpiadi di Parigi l’obiettivo primario del 2024.

La Slovenia ha vinto 6 Grandi Giri dal 2019 al 2023

Primoz Roglic e Tadej Pogacar hanno trascinato la Slovenia in vetta alla classifica per numero di trionfi nei Grandi Giri disputati nell’ultimo quinquennio.

Giro d’Italia 2024: tappe e curiosità statistiche

Il Giro d’Italia 2024 scatterà dal Piemonte sabato 4 maggio e si concluderà a Roma domenica 26 maggio dopo 21 tappe e 3321,2 km. Saranno 42900 i metri di dislivello.

Italia a podio nelle 5 Classiche Monumento corse dal 2019 al 2023

Momento non esaltante per il ciclismo azzurro, ma negli ultimi 5 anni l’Italia è l’unica nazione a esser salita sul podio almeno una volta in tutte 5 le Classiche Monumento.

Le date delle Classiche Monumento 2024

Già decise le date in cui si correranno le Classiche Monumento 2024. Apertura con la Milano-Sanremo il 16 marzo, chiusura il 12 ottobre con Il Lombardia.