domenica, 21 Aprile 2024

Tadej Pogacar ha dominato la Vuelta Andalucia 2023

Inizio di 2023 formidabile per lo sloveno Tadej Pogacar, già primatista di vittorie stagionali con 5 centri in 6 giorni di gara

HOMEFocusTadej Pogacar ha dominato la Vuelta Andalucia 2023

Super inizio di 2023 per Pogacar

Tadej Pogacar ha cominciato alla grandissima la nuova stagione e nonostante gli appena 6 giorni di gara si è immediatamente portato in testa alla classifica individuale per numero di vittorie. Il fuoriclasse sloveno, che già nel 2022 era stato il corridore più prolifico con 16 centri, ha esordito aggiudicandosi l’affascinante Jaén Paraiso Interior e sempre in Spagna ha poi dominato la 69ª Vuelta Andalucia, conquistando 3 tappe sulle 5 totali e festeggiando il successo nella classifica finale davanti all’iberico Mikel Landa (2° a 1’23”) e al colombiano Santiago Buitrago (3° a 1’28”).

Che numeri per Pogacar

Inizio di 2023 straordinario quindi per Pogacar, già arrivato a quota 5 affermazioni e 1° corridore sloveno di sempre ad imporsi nella graduatoria finale della Vuelta Andalucia. Per la Slovenia è il 2° podio complessivo in questa corsa, conseguito a 16 anni di distanza dal 3° posto di Tadej Valjavec nel 2007. Pogacar ha primeggiato in 3 frazioni (a Santiago de la Espada, ad Alcalà la Real e a Iznàjar) ed ha quindi eguagliato quanto nel nuovo millennio era stato fatto solamente dallo spagnolo Alejandro Valverde nel 2014 (anche per lui in quella edizione 3 tappe vinte).

La Slovenia è diventata la 10ª nazione a primeggiare in classifica e grazie al meraviglioso tris di Pogacar è salita tra l’altro a quota 5 vittorie di tappa in questa competizione, dopo quelle ottenute nel 2001 da Martin Hvastija a Benalmàdena e nel 2008 da Borut Bozic a Ecija (dopo la squalifica dell’azzurro Petacchi).

Altre curiosità sulla Vuelta Andalucia

La Spagna resta al comando della classifica per nazioni alla Vuelta Andalucia con 37 vittorie e 116 podi. Per l’Italia (che in questa corsa ha festeggiato il successo finale nel 1989 grazie a Fabio Bordonali e nel biennio 1994-1995 grazie alla doppietta di Stefano Della Santa) non sono arrivate gioie. Gli azzurri hanno centrato però 4 podi parziali: Samuele Battistella 3° ad Alcalà de los Gazules, Lorenzo Rota 3° a Iznàjar, Alessandro Covi e Andrea Pasqualon, rispettivamente 2° 3° ad Alhaurìn de la Torre, nella giornata conclusiva.

Le altre gare del weekend

Il colombiano Daniel Martinez ha vinto la Volta Algarve precedendo di 2” nella graduatoria finale Filippo Ganna. L’azzurro non è ancora riuscito a sfatare il tabù del 1° successo stagionale, ma è salito a quota 6 podi in questo inizio di 2023: 4 in singole frazioni e 2 nelle classifiche generali delle corse a tappe (dopo il 2° posto alla Vuelta a San Juan). L’ultima giornata ha visto trionfare nella cronometro Stefan Küng che ha regalato così la 1ª gioia stagionale alla sua Svizzera.

Ad aggiudicarsi il Tour des Alpes Maritimes et du Var è stato il francese Kévin Vauquelin che ha festeggiato sulle strade di casa precedendo nella classifica finale il connazionale Aurelien Paret-Peintre (re nella tappa conclusiva).


Vuoi scoprire i successi individuali della scorsa stagione?

TI PIACE L'ARTICOLO?

Ti piace Ciclopico? Seguici sui nostri Social

ARTICOLI CORRELATI

Approfondimenti collegati al contenuto dell'articolo

Liegi Bastogne Liegi 2024: favoriti e storia della corsa

Pogacar e Van der Poel i più attesi per la Liegi Bastogne Liegi 2024. Nella storia della Decana il Belgio ha ottenuto 61 vittorie, 15 le nazioni a segno, Merckx il migliore di sempre.

Juan Pedro Lopez ha vinto il Tour of the Alps 2024

Lo spagnolo Juan Pedro Lopez ha firmato il Tour of the Alps 2024 precedendo sul podio l’australiano Ben O’Connor e l’azzurro Antonio Tiberi. Per l’Italia anche la tappa vinta da De Marchi.

Storia Liegi Bastogne Liegi: 12 vittorie azzurre in attesa dell’edizione 2024

La Liegi Bastogne Liegi chiuderà la primavera delle Classiche del Nord 2024. Nelle prime 109 edizioni l’Italia ha ottenuto 12 vittorie e 34 podi. Ultima gioia azzurra nel 2007 grazie a Di Luca.

Domani la Freccia Vallone 2024: storia e statistiche

La Freccia Vallone 2024 è il penultimo atto delle Classiche del Nord. Belgio leader con 39 vittorie, per l’Italia 18 trionfi e 43 podi totali. Ultimo acuto azzurro di Rebellin nel 2009.

Amstel Gold Race 2024: favoriti e storia della corsa

Van der Poel è il favorito per l’Amstel Gold Race 2024 e in caso di trionfo firmerebbe altri record. Nella storia Raas il migliore, Olanda nazione con più vittorie, Belgio leader per podi.

TI POTREBBE PIACERE

Juan Pedro Lopez ha vinto il Tour of the Alps 2024

Lo spagnolo Juan Pedro Lopez ha firmato il Tour of the Alps 2024 precedendo sul podio l’australiano Ben O’Connor e l’azzurro Antonio Tiberi. Per l’Italia anche la tappa vinta da De Marchi.

Freccia Vallone 2024: spunto vincente di Stephen Williams

Stephen Williams ha vinto la Freccia Vallone 2024 e ha regalato il primo successo in questa corsa alla Gran Bretagna. Sul podio anche Vauquelin e Van Gils, miglior italiano Formolo 24°.

Thomas Pidcock ha vinto l’Amstel Gold Race 2024

Il successo di Thomas Pidcock all’Amstel Gold Race 2024 è il primo di un britannico nella classica olandese. Sul podio anche Hirschi e Benoot. Per Pidcock la rivincita dopo il 2° posto del 2021.

Alexey Lutsenko ha vinto il Giro d’Abruzzo 2024

Il trentunenne Alexey Lutsenko ha vinto il Giro d’Abruzzo 2024 e ha firmato i primi sigilli stagionali del Kazakistan. Successi di tappa anche per Zanoncello, Christen e Sivakov.

Domenica l’Amstel Gold Race 2024: storia e statistiche in chiave Italia

In attesa dell’Amstel Gold Race 2024 ecco le statistiche sui migliori risultati italiani nella storia della corsa olandese. Fin qui 7 trionfi e 25 podi, miglior azzurro Gasparotto.

Van der Poel ha dominato la Parigi Roubaix 2024, eguagliando Van Looy!

La Parigi Roubaix 2024 ha premiato Mathieu Van der Poel. Per l’olandese bis consecutivo e come fatto da Van Looy nel 1962 accoppiata Fiandre – Roubaix nella stessa stagione in maglia iridata!