domenica, 16 Giugno 2024

Tirreno Adriatico 2023: turbo Ganna vola nella crono inaugurale

Italia a segno in 6 delle 20 crono corse alla Tirreno Adriatico dal 2000, di cui 3 con Ganna. I numeri della "corsa dei due mari" e il trionfo di Pedersen alla Parigi-Nizza.

HOMEAltre CorseGare italianeTirreno Adriatico 2023: turbo Ganna vola nella crono inaugurale

Ganna 1° leader della 58ª Tirreno Adriatico

Filippo Ganna ha regalato spettacolo nella cronometro di apertura della Tirreno Adriatico 2023 dominando la scena sulle strade di Lido di Camaiore. Il fuoriclasse piemontese ha coperto gli 11,5 km di gara in 12’28”, aggiudicandosi la prova contro il tempo alla straordinaria media di 55,348 km/h e precedendo di ben 28” il tedesco Lennard Kämna (infliggendogli quindi quasi due secondi e mezzo a chilometro). Sul 3° gradino del podio lo statunitense Magnus Sheffield che ha chiuso la sua fatica a 31”, poi a 33” Michael Hepburn (Aus) e a 34” Brandon McNulty (Usa).

Filippo Ganna ha demolito la concorrenza ed ha conquistato ovviamente anche la leadership in graduatoria confermandosi uno dei migliori specialisti al mondo nelle prove contro il tempo, di cui è stato per due volte iridato (nel 2020 e nel 2021) e in cui conta un totale di 21 affermazioni in carriera.

Tra i favoriti per il trionfo finale il migliore è stato l’olandese Arensman, 5° al traguardo con un divario di 39”, poi a 41” il portoghese Almeida, a 49” lo sloveno Roglic, a 50” il russo Vlasov, a 51” l’australiano Hindley, a 52” e a 1’18” i britannici Geoghegan Hart e Adam Yates, a 59” l’azzurro Ciccone, a 1’00” e a 1’15” gli iberici Mas e Landa, a 1’12” il colombiano Buitrago. Deludente la prestazione del belga Van Aert, giunto a 1’14”.

Per scaricare il PDF con ordine d’arrivo e classifica della tappa inaugurale della Tirreno Adriatico CLICCA QUI.

Le crono alla Tirreno Adriatico: Italia top dal 2000 ad oggi

Una dimostrazione di forza incredibile per Filippo Ganna, sempre più in versione “turbo”. L’azzurro ha messo in archivio il 3° successo personale a cronometro sulle strade della Tirreno Adriatico dopo quelli ottenuti nel 2020 a San Benedetto del Tronto e nel 2022 sempre a Lido di Camaiore.

L’Italia si è portata tra l’altro in testa alla classifica per numero di vittorie nelle 20 prove individuali contro il tempo che si sono svolte nella “corsa dei due mari” nel nuovo millennio. Dal 2000 ad oggi gli azzurri hanno infatti primeggiato 6 volte, contando anche il trionfo di Roberto Petito a Torricella Sicura nel 2001 e quelli ottenuti da Adriano Malori a San Benedetto del Tronto nel 2014 e a Lido di Camaiore nel 2015.

L’Italia ha staccato nella classifica relativa al nuovo millennio la Svizzera del fin qui miglior specialista del periodo Fabian Cancellara (dominatore in 5 cronometro). Ganna si è portato da solo al 2° posto dietro l’elvetico, staccando Malori e l’australiano Dennis (fermi a quota 2).

Filippo Ganna con la maglia di leader alla Tirreno Adriatico 2023. Ph. LaPresse
Filippo Ganna con la maglia di leader alla Tirreno Adriatico 2023. Photo Credits: LaPresse

I numeri di super Pippo Ganna e dell’Italia

Ganna ha finalmente centrato il 1° successo in stagione dopo i 6 piazzamenti sul podio ottenuti fino ad oggi e ha permesso all’Italia di collezionare la vittoria numero 9 del 2023, la 2ª a cronometro dopo quella firmata da Alberto Bettiol nella prova contro il tempo che ha aperto il Tour Down Under (anche in quel caso gara del calendario UCI World Tour).

L’Italia ha centrato il 47° successo in gare individuali alla Tirreno Adriatico dal 2000 ad oggi, confermandosi saldamente in testa alla classifica per vittorie di tappa nel nuovo millennio: 39 dal 2000 al 2011, anche se 8 soltanto compresa quella odierna nella seconda metà del suddetto periodo ed appena 4 dal 2016 in poi.

Le ultime 3 vittorie parziali azzurre nella “corsa dei due mari” portano tutte la firma di Super Pippo. Per trovare un nome diverso da quello di Ganna bisogna tornare al 2019 quando Elia Viviani si impose sul traguardo di Foligno. Il trionfo finale azzurro manca invece dal 2013, anno in cui a festeggiare fu Vincenzo Nibali.

Gioia danese alla Parigi-Nizza

Mads Pedersen ha dettato legge nella 2ª frazione della Parigi-Nizza, altra corsa a tappe UCI World Tour in corso di svolgimento sulle strade di Francia precedendo in volata l’olandese Olav Kooij e il connazionale Magnus Cort Nielsen. Il Campione del Mondo 2019 ha conquistato il 2° successo in stagione (dopo la tappa vinta all’Étoile de Besseges) ed ha firmato il 14° sigillo danese in questo inizio di 2023. Meglio ha fatto solo il Belgio con 17, 4 delle quali in gare World Tour, compresa quella di ieri di Tim Merlier che ha aperto la Parigi-Nizza.

Interessante evidenziare come la Danimarca sia sempre andata a segno nelle ultime 5 edizioni della “corsa del sole”: due volte con Magnus Cort Nielsen (nel 2019 a Pélussin e nel 2021 a Levens), una con Soren Kragh Andersen (nel 2020 nella crono di Saint Armand Montrond) e poi due di fila di Mads Pedersen (nel 2022 a Dun le Palestel e oggi a Fontainebleau).


Vuoi rivivere le emozioni della Strade Bianche 2023 vinta da Pidcock?

TI PIACE L'ARTICOLO?

Ti piace Ciclopico? Seguici sui nostri Social

ARTICOLI CORRELATI

Approfondimenti collegati al contenuto dell'articolo

Roglic vince anche la settima tappa Giro del Delfinato 2024 e consolida il primato

Seconda vittoria consecutiva e trionfo finale in cassaforte. Primoz Roglic ha centrato il successo nella settima tappa Giro del Delfinato 2024 portando a tre i sigilli personali in stagione.

Show di Roglic nella sesta tappa Giro del Delfinato 2024

Colpo doppio di Primoz Roglic che ha vinto la sesta tappa Giro del Delfinato 2024 e conquistato la leadership in classifica. Per lo sloveno secondo successo in stagione, ottimo 2° posto per Ciccone.

Remco Evenepoel domina la crono Giro del Delfinato 2024

Prova favolosa di Remco Evenepoel che si impone nella crono Giro del Delfinato 2024 conquistando anche il primato in classifica. Per il belga quinta vittoria stagionale, seconda contro il tempo.

Italiani al Tour de France: i migliori risultati nella storia in vista del 2024

In attesa dell’edizione 2024, i ciclisti italiani al Tour de France hanno trionfato 10 volte e ottenuto in totale 41 podi finali. Bottecchia, Bartali e Coppi a quota due successi.

Terza tappa Giro del Delfinato 2024: vittoria del canadese Derek Gee

Derek Gee si è aggiudicato la terza tappa Giro del Delfinato 2024 e si è portato in testa alla classifica. Per lui è il secondo successo in carriera, per il Canada è il primo sigillo World Tour 2024.

TI POTREBBE PIACERE

Trionfo di Roglic al Giro del Delfinato 2024

Ultima tappa a Rodriguez davanti a Jorgenson nel giorno del trionfo di Roglic al Giro del Delfinato 2024. Sloveno al bis dopo il successo del 2022. Al Tour de Suisse prologo al belga Lampaert.

Italiani al Tour de France: i migliori risultati nella storia in vista del 2024

In attesa dell’edizione 2024, i ciclisti italiani al Tour de France hanno trionfato 10 volte e ottenuto in totale 41 podi finali. Bottecchia, Bartali e Coppi a quota due successi.

Giro di Svizzera 2024: favoriti, tappe e statistiche

Dal 9 al 16 giugno il Giro di Svizzera 2024 con tanti big al via. Nella storia il miglior interprete è l'azzurro Fornara, per l'Italia in totale 19 successi. Nel complesso 68 i corridori a segno!

Statistiche Giro d’Italia 2024: il focus sui risultati azzurri

Le 3 vittorie di tappa e la maglia ciclamino di Milan, il 5° posto nella generale e la maglia bianca di Tiberi, i sigilli di Vendrame e Ganna le note liete per il ciclismo azzurro. Le statistiche Giro d’Italia

Giro d’Italia, Pogacar festeggia il trionfo nell’edizione 2024, a Merlier l’ultimo sprint

L'ultima tappa della corsa rosa 2024 è di Tim Merlier. Giro d'Italia, Pogacar corona il sogno rosa sulla scia dei trionfi più significativi di sempre. Le statistiche.

Trionfo Pogacar, Giro d’Italia 2024 in cassaforte da padrone

Sesta frazione vinta dal campione sloveno che mette il punto esclamativo sul trionfo in rosa. Pogacar - Giro d’Italia 2024, un binomio perfetto, una meraviglia da record per chi ama il ciclismo!