giovedì, 23 Maggio 2024

Mondiali a cronometro 2023: L’Italia sogna il tris di Ganna

Nelle 29 edizioni dei Mondiali a cronometro la Germania guida l’albo d’oro con 7 titoli. Il tedesco Martin e lo svizzero Cancellara i migliori specialisti, per l’Italia 2 ori e 5 podi.

HOMEAltre CorseMondiali ciclismoMondiali a cronometro 2023: L’Italia sogna il tris di Ganna

Mondiali a cronometro 2023: Ganna per il tris

Venerdì 11 agosto a Glasgow si disputerà la 30ª edizione dei Mondiali a cronometro. La prova iridata contro il tempo si svolgerà sulla distanza di 47,8 km e su un percorso caratterizzato in apertura da lunghi rettilinei e nella seconda parte da strade tortuose e da insidiosi strappi. L’Italia punterà al massimo risultato con Filippo Ganna, in gran condizione dopo le memorabili performance su pista (6° titolo in carriera nell’inseguimento individuale e argento nell’inseguimento a squadre), ma il parco partenti si annuncia di assoluto livello.

Tra i grandi nomi al via dei Mondiali a cronometro ci saranno infatti anche i belgi Wout Van Aert (2° nella gara in linea dominata dall’olandese Mathieu Van der Poel) e Remco Evenepoel, lo svizzero Stefan Küng e lo sloveno Tadej Pogacar (medaglia di bronzo domenica).

Un gradino sotto forse, ma da tenere in considerazione anche il transalpino Rémi Cavagna, il norvegese Tobias Foss, il danese Kasper Asgreen e l’australiano Rohan Dennis. Autentici specialisti delle prove contro il tempo che renderanno ancora più esaltante l’edizione scozzese dei Mondiali a cronometro e con cui dovrà confrontarsi il nostro Filippo Ganna (qui in foto nella prova contro il tempo dominata alla Tirreno-Adriatico 2023).

Le statistiche individuali dei Mondiali a cronometro

La prima edizione dei Mondiali a cronometro si corse a Catania nel 1994 e vide il trionfo del britannico Chris Boardman davanti all’italiano Andrea Chiurato ed al tedesco Jan Ullrich. Due i corridori che nella storia della prova contro il tempo hanno conquistato 4 ori iridati, Tony Martin e Fabian Cancellara. Il teutonico ha vinto le edizioni 2011, 2012, 2013 e 2016, lo svizzero ha trionfato nel 2006, 2007, 2009 e 2010. Entrambi vantano 7 podi totali: Martin è stato infatti anche 3° nel 2009 e nel 2010 e 2° nel 2014, mentre Cancellara è giunto 3° nel 2005, nel 2011 e nel 2013.

Tra i grandi interpreti dei Mondiali a cronometro anche gli australiani Michael Rogers (dominatore nel 2003, nel 2004 e nel 2005) e Rohan Dennis (oro nel 2018 e nel 2019), il tedesco Jan Ullrich (1° nel 1999 e nel 2001, 3° nel 1994) e l’italiano Filippo Ganna (iridato nel 2020 e nel 2021 dopo aver conquistato la medaglia di bronzo nel 2019).

Sono 18 i corridori che hanno vinto fin qui i Mondiali a cronometro e 43 quelli che in totale sono saliti almeno una volta sul podio. Tra gli atleti al via di questa 30ª edizione solo Dennis, Ganna e Foss (trionfatore lo scorso anno) si sono già aggiudicati l’oro iridato in questa disciplina.

Le statistiche per nazioni dei Mondiali a cronometro

La Germania guida l’albo d’oro della prova iridata contro il tempo con 7 affermazioni e 17 podi complessivi, davanti alla Svizzera (5 successi e 11 medaglie totali). Al 3° posto l’Australia con 5 ori, mentre l’Italia occupa la 6ª posizione con 2 trionfi e 5 piazzamenti complessivi tra i migliori tre. Per il nostro ciclismo, oltre alle già citate soddisfazioni regalateci da Filippo Ganna (due ori e un bronzo) e all’argento di Andrea Chiurato, figura infatti anche l’argento ottenuto da Adriano Malori nel 2015 (alle spalle del bielorusso Kiryenka).

Sono 12 nel complesso le nazioni che hanno vinto finora i Mondiali a cronometro e 19 quelle salite almeno una volta sul podio. Nessun successo nelle prime 29 edizioni per il Belgio che vanta al momento 3 argenti e 3 bronzi. Chissà se Evenepoel e Van Aert riusciranno a portare il proprio paese per la prima volta sul gradino più alto del podio in questa affascinante specialità.


In attesa dei Mondiali a cronometro 2023, vuoi rileggere le statistiche sul recente Tour de France?

TI PIACE L'ARTICOLO?

Ti piace Ciclopico? Seguici sui nostri Social

ARTICOLI CORRELATI

Approfondimenti collegati al contenuto dell'articolo

Gioia tedesca nella tappa 17 Giro d’Italia 2024 grazie a Georg Steinhauser

Georg Steinhauser ha vinto la tappa 17 Giro d’Italia 2024, ha centrato il primo trionfo in carriera e ha firmato il primo sigillo tedesco di questa edizione. Pogacar 2° porta a 16 i giorni consecutivi in rosa!

Tappa 16 Giro d’Italia 2024: cinquina da record di Tadej Pogacar

Tadej Pogacar ha firmato la personale cinquina nella tappa 16 Giro d’Italia 2024 accorciata causa maltempo e ha aggiornato i suoi record, riportando alla mente quanto fatto da Merckx nel 1973.

Statistiche Giro d’Italia 2024 dopo 15 tappe

Al secondo giorno di riposo Tadej Pogacar è il padrone della corsa con 4 sigilli parziali e 14 giorni in rosa. Sono 4 le frazioni vinte dagli italiani, 7 le nazioni a segno. Ecco le statistiche Giro d’Italia 2024.

Tadej Pogacar incanta e firma il poker nella tappa 15 Giro d’Italia 2024

Splendida impresa di Tadej Pogacar nella tappa 15 Giro d’Italia 2024. Lo sloveno vince a Livigno, rafforza il primato in classifica e conquista il quarto successo in questa edizione della corsa rosa!

Tappa 14 Giro d’Italia 2024: Filippo Ganna torna “turbo” e domina la crono

Filippo Ganna si prende la rivincita a crono e vince la tappa 14 Giro d’Italia 2024 davanti a Tadej Pogacar. Per l’azzurro primo successo in stagione, settimo in carriera alla corsa rosa.

TI POTREBBE PIACERE

Gioia tedesca nella tappa 17 Giro d’Italia 2024 grazie a Georg Steinhauser

Georg Steinhauser ha vinto la tappa 17 Giro d’Italia 2024, ha centrato il primo trionfo in carriera e ha firmato il primo sigillo tedesco di questa edizione. Pogacar 2° porta a 16 i giorni consecutivi in rosa!

Tappa 16 Giro d’Italia 2024: cinquina da record di Tadej Pogacar

Tadej Pogacar ha firmato la personale cinquina nella tappa 16 Giro d’Italia 2024 accorciata causa maltempo e ha aggiornato i suoi record, riportando alla mente quanto fatto da Merckx nel 1973.

Tadej Pogacar incanta e firma il poker nella tappa 15 Giro d’Italia 2024

Splendida impresa di Tadej Pogacar nella tappa 15 Giro d’Italia 2024. Lo sloveno vince a Livigno, rafforza il primato in classifica e conquista il quarto successo in questa edizione della corsa rosa!

Tappa 14 Giro d’Italia 2024: Filippo Ganna torna “turbo” e domina la crono

Filippo Ganna si prende la rivincita a crono e vince la tappa 14 Giro d’Italia 2024 davanti a Tadej Pogacar. Per l’azzurro primo successo in stagione, settimo in carriera alla corsa rosa.

Jonathan Milan firma il tris nella tappa 13 Giro d’Italia 2024

Sul traguardo di Cento arriva il tris di Jonathan Milan. Il velocista azzurro ha vinto la tappa 13 Giro d’Italia 2024 e portato a 6 i successi stagionali. E' lui il re degli sprint.

Julian Alaphilippe mette la sua firma prestigiosa nella tappa 12 del Giro d’Italia 2024

Nella tappa 12 Giro d’Italia 2024 arriva il primo successo di Julian Alaphilippe alla corsa rosa. Francia a 3 sigilli di questa edizione e a 78 nella storia. Undicesimo giorno da leader per Pogacar.