sabato, 18 Maggio 2024

Parigi Roubaix 2023: numeri e primati

Con il trionfo alla Parigi Roubaix 2023 Mathieu Van der Poel è diventato il ciclista in attività con più podi nelle Classiche Monumento.

HOME#CiclopicoStatsParigi Roubaix 2023: numeri e primati

Parigi Roubaix 2023, la più veloce di sempre

La Parigi Roubaix 2023 ha regalato grande spettacolo ed è stata la più veloce di sempre. L’olandese Mathieu Van der Poel si è infatti aggiudicato la 120ª edizione della Regina delle Classiche alla stratosferica media di 46,841km/h e ha così migliorato nettamente il precedente record stabilito nel 2022 dal suo connazionale Dylan Van Baarle (vincitore alla media di 45,792 km/h).

Un dato incredibile che evidenzia una volta di più la bellezza della Parigi Roubaix 2023. Van der Poel è salito per la 2ª volta sul podio nell’Inferno del Nord dopo il 3° posto del 2021, così come il belga Wout Van Aert (3° in questa edizione dopo la 2ª posizione del 2022), mentre l’altro belga Jasper Philipsen si è piazzato per la 1ª volta tra i migliori tre. Mathieu è il 90° ciclista a scrivere il proprio nome nell’albo d’oro di questa Monumento, mentre i corridori capaci di salire sul podio nella storia sono diventati 223 in virtù della 1ª volta di Philipsen.

Per scaricare il PDF con l’ordine d’arrivo completo della Parigi Roubaix 2023 CLICCA QUI.

Olanda a 8 vittorie, Belgio a 162 podi

Grazie al successo conquistato da Mathieu Van der Poel alla Parigi Roubaix 2023 l’Olanda si è confermata nazione regina per il secondo anno consecutivo dopo il trionfo firmato nel 2022 da Van Baarle. Paesi Bassi all’8ª affermazione su 120 edizioni e al secondo bis consecutivo dopo quello realizzato nel 1982-1983 grazie al trionfo ottenuto prima da Jan Raas e quello dell’anno successivo centrato da Hennie Kuiper.

Il Belgio ha mancato il grande risultato, ma è salito a quota 162 podi totali e ha consolidato la leadership in classifica per ciò che riguarda la Roubaix (comprese le 57 vittorie). L’ottimo Filippo Ganna non è riuscito a regalare all’Italia il podio numero 40 nella storia dell’Inferno del Nord, ma grazie al suo 6° posto ha comunque firmato il 4° piazzamento azzurro in top ten delle ultime 10 edizioni, dopo il memorabile trionfo di Sonny Colbrelli nel 2021 e i due piazzamenti di Gianni Moscon (5° nel 2017 e 4° nel 2021).

Tra le 5 nazioni con almeno 3 vittorie alla Roubaix la Francia si conferma quella che non festeggia da più tempo. L’ultimo centro rimane infatti quello targato Frederik Guesdon nel 1997.

podio Parigi Roubaix 2023
Il podio della Parigi Roubaix 2023

Van der Poel sempre a podio nelle Monumento 2023

Van der Poel con il successo alla Parigi Roubaix 2023 ha coronato la sua straordinaria primavera agonistica salendo sul podio nelle 3 Classiche Monumento corse in stagione dopo il trionfo alla Milano-Sanremo ed il 2° posto al Giro delle Fiandre. Il formidabile Mathieu è il primo olandese a centrare questo filotto di risultati e l’ottavo corridore a riuscirci nella storia.

Ecco tutti i ciclisti capaci di firmare il tris di podi nelle prime tre Classiche Monumento in calendario ogni anno:

  • Fred De Bruyne (Belgio) nel 1957 (2° Milano-Sanremo, 1° Giro delle Fiandre, 1° Parigi-Roubaix)
  • Eddy Merckx (Belgio) nel 1969 (1° Milano-Sanremo, 1° Giro delle Fiandre, 2° Parigi-Roubaix) e nel 1975 (1° Milano-Sanremo, 1° Giro delle Fiandre, 2° Parigi-Roubaix)
  • Eric Leman (Belgio) nel 1970 (3° Milano-Sanremo, 1° Giro delle Fiandre, 3° Parigi-Roubaix)
  • Roger De Vlaeminck (Belgio) nel 1977 (2° Milano-Sanremo, 1° Giro delle Fiandre, 1° Parigi-Roubaix)
  • Sean Kelly (Irlanda) nel 1984 (2° Milano-Sanremo, 2° Giro delle Fiandre, 1° Parigi-Roubaix) e nel 1986 (1° Milano-Sanremo, 2° Giro delle Fiandre, 1° Parigi-Roubaix)
  • Eric Vanderaerden (Belgio) nel 1987 (2° Milano-Sanremo, 3° Giro delle Fiandre, 1° Parigi-Roubaix)
  • Fabian Cancellara (Svizzera) nel 2011 (2° Milano-Sanremo, 3° Giro delle Fiandre, 2° Parigi-Roubaix), nel 2013 (3° Milano-Sanremo, 1° Giro delle Fiandre, 1° Parigi-Roubaix) e nel 2014 (2° Milano-Sanremo, 1° Giro delle Fiandre, 3° Parigi-Roubaix)
  • Mathieu Van der Poel (Olanda) nel 2023 (1° Milano-Sanremo, 2° Giro delle Fiandre, 1° Parigi-Roubaix)
Parigi Roubaix 2023: numeri e primati: podi ciclisti in attivita classiche monumento 2023 | Ciclopico Webzine
Corridori top in attività per podi nelle Classiche Monumento

Ciclisti in attività con più podi nelle Monumento

Mathieu Van der Poel è diventato anche il miglior atleta in attività per numero di podi nelle Monumento, portandosi grazie al trionfo nella Parigi Roubaix 2023 a quota 8. Sono 9 i corridori ancora in gruppo con 4 o più piazzamenti tra i migliori tre nelle Classiche Monumento.

  • 8 podi per Mathieu Van der Poel (Olanda): 4 vittorie, 2 secondi posti, 2 terzi posti
  • 7 podi per Wout Van Aert (Belgio): 1-2-4
  • 6 podi per Niki Terpstra (Olanda): 2-1-3
  • 6 podi per Julian Alaphilippe (Francia): 1-4-1
  • 6 podi per Greg Van Avermaet (Belgio): 1-2-3
  • 5 podi per Tadej Pogacar (Slovenia): 4-0-1
  • 5 podi per Peter Sagan (Slovacchia):  2-3-0
  • 5 podi per Alexander Kristoff (Norvegia): 2-1-2
  • 4 podi per Michal Kwiatkowski (Polonia): 1-0-3

Il video pre-gara della Parigi Roubaix 2023 realizzato dal Velodromo


Leggi l’articolo sulla vittoria di Van der Poel alla Parigi Roubaix 2023

TI PIACE L'ARTICOLO?

Ti piace Ciclopico? Seguici sui nostri Social

ARTICOLI CORRELATI

Approfondimenti collegati al contenuto dell'articolo

Classiche Monumento 2024: il focus dopo la Liegi

Philipsen, Van der Poel e Pogacar i ciclisti a segno nelle prime quattro Classiche Monumento 2024. Per l’Italia il podio di Mozzato al Fiandre, Belgio sempre in vetta alla classifica all-time.

Tadej Pogacar straripante alla Liegi Bastogne Liegi 2024

Stratosferica prova di Tadej Pogacar, dominatore alla Liegi Bastogne Liegi 2024. Lo sloveno bissa il trionfo del 2021 e festeggia la sesta vittoria nelle Classiche Monumento. Van der Poel 3°.

Liegi Bastogne Liegi 2024: favoriti e storia della corsa

Pogacar e Van der Poel i più attesi per la Liegi Bastogne Liegi 2024. Nella storia della Decana il Belgio ha ottenuto 61 vittorie, 15 le nazioni a segno, Merckx il migliore di sempre.

Freccia Vallone 2024: spunto vincente di Stephen Williams

Stephen Williams ha vinto la Freccia Vallone 2024 e ha regalato il primo successo in questa corsa alla Gran Bretagna. Sul podio anche Vauquelin e Van Gils, miglior italiano Formolo 24°.

Storia Liegi Bastogne Liegi: 12 vittorie azzurre in attesa dell’edizione 2024

La Liegi Bastogne Liegi chiuderà la primavera delle Classiche del Nord 2024. Nelle prime 109 edizioni l’Italia ha ottenuto 12 vittorie e 34 podi. Ultima gioia azzurra nel 2007 grazie a Di Luca.

TI POTREBBE PIACERE

Jonathan Milan firma il tris nella tappa 13 Giro d’Italia 2024

Sul traguardo di Cento arriva il tris di Jonathan Milan. Il velocista azzurro ha vinto la tappa 13 Giro d’Italia 2024 e portato a 6 i successi stagionali. E' lui il re degli sprint.

Julian Alaphilippe mette la sua firma prestigiosa nella tappa 12 del Giro d’Italia 2024

Nella tappa 12 Giro d’Italia 2024 arriva il primo successo di Julian Alaphilippe alla corsa rosa. Francia a 3 sigilli di questa edizione e a 78 nella storia. Undicesimo giorno da leader per Pogacar.

Tappa 11 Giro d’Italia 2024: Jonathan Milan domina in volata e concede il bis

Con una volata da manuale Jonathan Milan ha vinto la tappa 11 Giro d’Italia 2024 battendo Groves a Francavilla al Mare. Per l’azzurro bis alla corsa rosa e quinto sigillo stagionale, di cui 4 World Tour.

Tappa 10 Giro d’Italia 2024: vittoria di Valentin Paret Peintre

Doppietta transalpina nella tappa 10 Giro d’Italia 2024 con il primo successo in carriera di Valentin Paret Peintre e il 2° posto di Romain Bardet. Francia a quota 77 vittorie nella storia del Giro.

Statistiche Giro d’Italia 2024 al primo giorno di riposo

Le statistiche Giro d’Italia 2024 al giorno di riposo dopo 9 frazioni. Tadej Pogacar leader in classifica e per successi di tappa, 7 nazioni a segno, 5 podi dei corridori italiani.

Olav Kooij sfreccia a Napoli e conquista la nona tappa del Giro d’Italia 2024

Splendida volata di Olav Kooij che batte Jonathan Milan e firma la nona tappa del Giro d’Italia 2024. Per l’olandese è il quinto sigillo stagionale, il primo in carriera in un Grande Giro.