mercoledì, 22 Maggio 2024

Giro delle Fiandre 2023: che sfida tra i campioni!

Le curiosità statistiche sui big che cercano il successo al Giro delle Fiandre 2023. Sarà una sfida stellare!

HOMEPillole CiclopicheGiro delle Fiandre 2023: che sfida tra i campioni!

Chi sarà il re Giro delle Fiandre 2023?

Una festa di sport, una sfida stellare tra i grandi campioni del ciclismo, pronti a darsi battaglia in una delle Classiche Monumento più attese della stagione. Il Giro delle Fiandre 2023 è ormai alle porte e ci sono tutti gli ingredienti per assistere ad uno spettacolo assoluto: 273,4 km da Brugge a Oudenaarde caratterizzati da 19 “muri” e da quell’atmosfera unica che si respira ogni anno in Belgio quando scatta l’ora della Ronde.

Van Aert, Van der Poel e Pogacar sono i gradi di favoriti per il Giro delle Fiandre 2023, ma attenzione anche a Pidcock, Laporte e ad altri possibili outsider, perché nell’Università del Ciclismo non c’è nulla di scontato. Un duello stratosferico con stelle di prima grandezza che vogliono farsi trovare pronte all’appuntamento con la storia. Ecco alcune curiosità sui big al via.

Fiandre 2023: Van der Poel per il tris

Mathieu Van Der Poel ha vinto il Fiandre nel 2020 e nel 2022 e va a caccia del tris, come solo 6 corridori sono riusciti a fare finora: i belgi Achiel Buysse, Eric Leman, Johan Museeuw e Tom Boonen, l’italiano Fiorenzo Magni e lo svizzero Fabian Cancellara. L’olandese nel 2023 si è già aggiudicato la Milano-Sanremo e va a caccia di una storica accoppiata Classicissima-Ronde riuscita fin qui solo al belga Eddy Merck nel 1969 e nel 1975. In caso di successo Van der Poel sarebbe tra l’altro il 1° atleta in attività a vincere 4 Classiche Monumento.

Fiandre 2023: Van Aert per riportare il Belgio al trionfo

Wout Van Aert cerca il 1° acuto personale al Giro delle Fiandre e vuole inoltre riportare la nazione di casa al successo dopo 5 anni di digiuno (ultimo acuto di Philippe Gilbert nel 2017). Il belga si è imposto in stagione nell’E3 Harelbeke ed in caso di trionfo alla Ronde sarebbe il 10° di sempre a realizzare l’accoppiata tra le due classiche del Belgio. Finora ci sono riusciti in 9:

  • Noel Foré (Belgio) nel 1963
  • Walter Planckaert (Belgio) nel 1976,
  • Jan Raas (Olanda) nel 1979
  • Johan Museeuw (Belgio) nel 1998
  • Peter Van Petegem (Belgio) nel 1999
  • Tom Boonen (Belgio) nel 2005, nel 2006 e nel 2012
  • Fabian Cancellara (Svizzera) nel 2010 e nel 2013
  • Niki Terpstra (Olanda) nel 2018
  • Kasper Asgreen (Danimarca) nel 2021

Fiandre 2023: Pogacar per il 1° sigillo sloveno

Tadej Pogacar non ha mai vinto il Giro delle Fiandre e in caso di successo regalerebbe la 1ª gioia di sempre alla Slovenia (fin qui mai nemmeno sul podio). Per ora 10 le nazioni che hanno vinto la Ronde. Pogacar così come Van der Poel in carriera ha vinto 3 Classiche Monumento ed in caso di successo al Giro delle Fiandre 2023 sarebbe il 1° ciclista in attività a salire a quota 4. Sfida nella sfida quindi con l’olandese!

Fiandre 2023: Pidcock e i francesi

Il britannico Thomas Pidcock potrebbe diventare in caso di affermazione il 1° corridore a festeggiare nello stesso anno l’accoppiata Strade Bianche – Giro delle Fiandre, mentre il transalpino Christophe Laporte va a caccia del tris Gand-Wegelgem, Dwars door Vlaanderen e Giro delle Fiandre riuscito solamente nel 1968 al belga Walter Godefroot e come i connazionali Julian Alaphilippe e Valentin Madouas sogna di riportare la Francia ad un successo che sfugge addirittura dal 1992 (anno in cui a sorpresa si impose Jacky Durand).

Questi i principali protagonisti senza dimenticare i danesi Pedersen e Asgreen, lo sloveno Mohoric e il belga Stuyven. Nessun italiano parte tra i favoriti, sperando però che la corsa si sviluppi in modo diverso da quello che in molti immaginano, aprendo spiragli inattesi ai nostri rappresentanti.


Vuoi ripercorrere la storia del Giro delle Fiandre in attesa dell’edizione 2023?

TI PIACE L'ARTICOLO?

Ti piace Ciclopico? Seguici sui nostri Social

ARTICOLI CORRELATI

Approfondimenti collegati al contenuto dell'articolo

Gioia tedesca nella tappa 17 Giro d’Italia 2024 grazie a Georg Steinhauser

Georg Steinhauser ha vinto la tappa 17 Giro d’Italia 2024, ha centrato il primo trionfo in carriera e ha firmato il primo sigillo tedesco di questa edizione. Pogacar 2° porta a 16 i giorni consecutivi in rosa!

Tappa 16 Giro d’Italia 2024: cinquina da record di Tadej Pogacar

Tadej Pogacar ha firmato la personale cinquina nella tappa 16 Giro d’Italia 2024 accorciata causa maltempo e ha aggiornato i suoi record, riportando alla mente quanto fatto da Merckx nel 1973.

Statistiche Giro d’Italia 2024 dopo 15 tappe

Al secondo giorno di riposo Tadej Pogacar è il padrone della corsa con 4 sigilli parziali e 14 giorni in rosa. Sono 4 le frazioni vinte dagli italiani, 7 le nazioni a segno. Ecco le statistiche Giro d’Italia 2024.

Tadej Pogacar incanta e firma il poker nella tappa 15 Giro d’Italia 2024

Splendida impresa di Tadej Pogacar nella tappa 15 Giro d’Italia 2024. Lo sloveno vince a Livigno, rafforza il primato in classifica e conquista il quarto successo in questa edizione della corsa rosa!

Tappa 14 Giro d’Italia 2024: Filippo Ganna torna “turbo” e domina la crono

Filippo Ganna si prende la rivincita a crono e vince la tappa 14 Giro d’Italia 2024 davanti a Tadej Pogacar. Per l’azzurro primo successo in stagione, settimo in carriera alla corsa rosa.

TI POTREBBE PIACERE

Gioia tedesca nella tappa 17 Giro d’Italia 2024 grazie a Georg Steinhauser

Georg Steinhauser ha vinto la tappa 17 Giro d’Italia 2024, ha centrato il primo trionfo in carriera e ha firmato il primo sigillo tedesco di questa edizione. Pogacar 2° porta a 16 i giorni consecutivi in rosa!

Tappa 16 Giro d’Italia 2024: cinquina da record di Tadej Pogacar

Tadej Pogacar ha firmato la personale cinquina nella tappa 16 Giro d’Italia 2024 accorciata causa maltempo e ha aggiornato i suoi record, riportando alla mente quanto fatto da Merckx nel 1973.

Tadej Pogacar incanta e firma il poker nella tappa 15 Giro d’Italia 2024

Splendida impresa di Tadej Pogacar nella tappa 15 Giro d’Italia 2024. Lo sloveno vince a Livigno, rafforza il primato in classifica e conquista il quarto successo in questa edizione della corsa rosa!

Tappa 14 Giro d’Italia 2024: Filippo Ganna torna “turbo” e domina la crono

Filippo Ganna si prende la rivincita a crono e vince la tappa 14 Giro d’Italia 2024 davanti a Tadej Pogacar. Per l’azzurro primo successo in stagione, settimo in carriera alla corsa rosa.

Jonathan Milan firma il tris nella tappa 13 Giro d’Italia 2024

Sul traguardo di Cento arriva il tris di Jonathan Milan. Il velocista azzurro ha vinto la tappa 13 Giro d’Italia 2024 e portato a 6 i successi stagionali. E' lui il re degli sprint.

Julian Alaphilippe mette la sua firma prestigiosa nella tappa 12 del Giro d’Italia 2024

Nella tappa 12 Giro d’Italia 2024 arriva il primo successo di Julian Alaphilippe alla corsa rosa. Francia a 3 sigilli di questa edizione e a 78 nella storia. Undicesimo giorno da leader per Pogacar.