domenica, 21 Aprile 2024

Le statistiche in vista della Strade Bianche 2024

La Strade Bianche 2024 sarà la quinta gara World Tour della stagione. Lo scorso anno il britannico Pidcock firmò l’edizione più veloce di sempre. Per l’Italia una sola vittoria.

HOMEAltre CorseGare italianeLe statistiche in vista della Strade Bianche 2024

Tutto pronto per la Strade Bianche 2024

Sabato 2 marzo sarà il gran giorno della Strade Bianche 2024, una delle gare più attese della primavera, uno degli appuntamenti da non perdere per tutti gli appassionati di ciclismo. La 18ª edizione della “Classica del Nord più a Sud d’Europa” si correrà sulla distanza di 215 chilometri, con partenza e arrivo nella meravigliosa Siena e con uno spettacolare circuito finale che definirà presumibilmente i valori in campo.

Corsa di grande fascino che vanta un albo d’oro di primissimo ordine e che negli ultimi anni è stata vinta ad esempio da straordinari fuoriclasse: il francese Julian Alaphilippe nel 2019, il belga Wout Van Aert nel 2020, l’olandese Mathieu Van der Poel nel 2021, lo sloveno Tadej Pogacar nel 2022 e il britannico Thomas Pidcock nel 2023. Il meglio del ciclismo internazionale a testimoniare lo status paragonabile a quello di una Classica Monumento ormai raggiunto dalla corsa senese. E la Strade Bianche 2024, c’è da scommetterci, confermerà la prestigiosa tendenza.

Pre Strade Bianche 2024. Il successo 2023 di Thomas Pidcock. Photo Credits LaPresse
Pre Strade Bianche 2024. Il successo 2023 di Thomas Pidcock. Photo Credits LaPresse

Alcune curiosità in vista della Strade Bianche 2024

Dopo aver indicato nei precedenti approfondimenti i migliori interpreti (su tutti lo svizzero Cancellara) e le nazioni top (leadership del Belgio) nella storia della classica toscana, ecco alcune curiosità statistiche in vista della Strade Bianche 2024. La passata edizione, vinta da Thomas Pidcock alla media di 40,636 km/h, è stata la più veloce di sempre ed ha migliorato il precedente primato fatto registrare nel 2011, anno in cui il belga Philippe Gilbert si impose alla media di 40,079 km/h. La più lenta è stata di contro quella del 2018, vinta dal belga Tiesj Benoot alla media di 36,37 km/h.

Moreno Moser non è invece soltanto l’unico italiano ad aver scritto il proprio nome nel prestigioso albo d’oro della Strade Bianche, ma è anche il più giovane vincitore nelle 17 edizioni fin qui disputate. L’azzurro è nato il 25 dicembre 1990 e centrò il massimo risultato il 2 marzo del 2013, all’età quindi di 22 anni e 67 giorni.

L’unico successo non europeo è stato quello ottenuto dal kazako Maxim Iglinsky nel 2010, mentre per 4 volte la stessa nazione ha piazzato due propri rappresentanti sul podio di una singola edizione:

  • nel 2011 l’Italia con il 2° posto di Alessandro Ballan e il 3° di Damiano Cunego (affermazione del belga Philippe Gilbert)
  • nel 2013 l’Italia con il 1° posto di Moreno Moser e il 3° di Rinaldo Nocentini
  • nel 2017 il Belgio con il 2° posto di Greg Van Avermaet e il 3° di Tim Wellens (trionfo del polacco Michal Kwiatkowski)
  • nel 2018 il Belgio con il 1° posto di Tiesj Benoot e il 3° di Wout Van Aert
Pidcock vincitore Strade Bianche 2023, Photo Credits LaPresse
Pidcock vincitore Strade Bianche 2023, Photo Credits LaPresse

Verso la Strade Bianche 2024: i dati World Tour

La Strade Bianche 2024 sarà il quinto appuntamento stagionale del calendario World Tour, dopo Tour Down Under, Cadel Evans Great Ocean Road Race, UAE Tour ed Omloop Het Nieuwsblad. Fin qui l’australiano Sam Welsford e il belga Tim Merlier sono stati i migliori per numero di vittorie individuali (3 a testa), mentre nella classifica per nazioni relativa ai successi collezionati nelle gare del più importante circuito UCI spicca la leadership del Belgio, a segno 5 volte, compresa anche la doppietta firmata dal giovane Lennert Van Eetvelt all’UAE Tour (ultima tappa e graduatoria finale).

Sono 11 i ciclisti andati a bersaglio nelle corse World Tour fin qui disputate, in rappresentanza di 8 nazioni. Per l’Italia nessuna affermazione e appena 2 piazzamenti totali sul podio: il 2° posto di Elia Viviani nella tappa di Campbelltown al Tour Down Under ed il 3° di Jakub Mareczko nella frazione di Liwa all’UAE Tour.

Speriamo che la musica per il nostro movimento possa cambiare già alla Strade Bianche 2024. Non sarà facile, ma sperare non costa nulla!

Pre Strade Bianche 2024, pillola su statistiche
Pre Strade Bianche 2024, pillola sulle statistiche storiche

Vuoi scoprire il percorso del Tour de France 2024 e le statistiche sulla storia della Grande Boucle?

TI PIACE L'ARTICOLO?

Ti piace Ciclopico? Seguici sui nostri Social

ARTICOLI CORRELATI

Approfondimenti collegati al contenuto dell'articolo

Tadej Pogacar straripante alla Liegi Bastogne Liegi 2024

Stratosferica prova di Tadej Pogacar, dominatore alla Liegi Bastogne Liegi 2024. Lo sloveno bissa il trionfo del 2021 e festeggia la sesta vittoria nelle Classiche Monumento. Van der Poel 3°.

Liegi Bastogne Liegi 2024: favoriti e storia della corsa

Pogacar e Van der Poel i più attesi per la Liegi Bastogne Liegi 2024. Nella storia della Decana il Belgio ha ottenuto 61 vittorie, 15 le nazioni a segno, Merckx il migliore di sempre.

Juan Pedro Lopez ha vinto il Tour of the Alps 2024

Lo spagnolo Juan Pedro Lopez ha firmato il Tour of the Alps 2024 precedendo sul podio l’australiano Ben O’Connor e l’azzurro Antonio Tiberi. Per l’Italia anche la tappa vinta da De Marchi.

Storia Liegi Bastogne Liegi: 12 vittorie azzurre in attesa dell’edizione 2024

La Liegi Bastogne Liegi chiuderà la primavera delle Classiche del Nord 2024. Nelle prime 109 edizioni l’Italia ha ottenuto 12 vittorie e 34 podi. Ultima gioia azzurra nel 2007 grazie a Di Luca.

Domani la Freccia Vallone 2024: storia e statistiche

La Freccia Vallone 2024 è il penultimo atto delle Classiche del Nord. Belgio leader con 39 vittorie, per l’Italia 18 trionfi e 43 podi totali. Ultimo acuto azzurro di Rebellin nel 2009.

TI POTREBBE PIACERE

Tadej Pogacar straripante alla Liegi Bastogne Liegi 2024

Stratosferica prova di Tadej Pogacar, dominatore alla Liegi Bastogne Liegi 2024. Lo sloveno bissa il trionfo del 2021 e festeggia la sesta vittoria nelle Classiche Monumento. Van der Poel 3°.

Juan Pedro Lopez ha vinto il Tour of the Alps 2024

Lo spagnolo Juan Pedro Lopez ha firmato il Tour of the Alps 2024 precedendo sul podio l’australiano Ben O’Connor e l’azzurro Antonio Tiberi. Per l’Italia anche la tappa vinta da De Marchi.

Freccia Vallone 2024: spunto vincente di Stephen Williams

Stephen Williams ha vinto la Freccia Vallone 2024 e ha regalato il primo successo in questa corsa alla Gran Bretagna. Sul podio anche Vauquelin e Van Gils, miglior italiano Formolo 24°.

Thomas Pidcock ha vinto l’Amstel Gold Race 2024

Il successo di Thomas Pidcock all’Amstel Gold Race 2024 è il primo di un britannico nella classica olandese. Sul podio anche Hirschi e Benoot. Per Pidcock la rivincita dopo il 2° posto del 2021.

Alexey Lutsenko ha vinto il Giro d’Abruzzo 2024

Il trentunenne Alexey Lutsenko ha vinto il Giro d’Abruzzo 2024 e ha firmato i primi sigilli stagionali del Kazakistan. Successi di tappa anche per Zanoncello, Christen e Sivakov.

Domenica l’Amstel Gold Race 2024: storia e statistiche in chiave Italia

In attesa dell’Amstel Gold Race 2024 ecco le statistiche sui migliori risultati italiani nella storia della corsa olandese. Fin qui 7 trionfi e 25 podi, miglior azzurro Gasparotto.