lunedì, 22 Luglio 2024

Christophe Laporte Campione Europeo in linea 2023

Francia per la prima volta sul tetto d’Europa nella prova in linea, grazie a Christophe Laporte. Nella crono trionfo di Joshua Tarling. Italia senza medaglie.

HOMEAltre CorseGare internazionaliChristophe Laporte Campione Europeo in linea 2023

Campionati Europei in linea: impresa di Christophe Laporte

Il francese Christophe Laporte ha vinto la prova in linea dei Campionati Europei di ciclismo 2023 grazie ad una favolosa azione, precedendo sul Col du Vam il belga Wout Van Aert e l’olandese Olav Kooij. Ai piedi del podio sono giunti Arnaud De Lie (Belgio), Mike Teunissen (Olanda), Rasmus Tiller (Norvegia), Mads Pedersen (Danimarca) e John Degenkolb (Germania), mentre il miglior azzurro è stato Matteo Trentin, 14° a 42”.

Corsa bella ed incerta fino alla fine, vinta con merito da Christophe Laporte, abile nel giocare d’anticipo e nel firmare il colpo grosso in terra olandese, aggiudicandosi l’edizione numero 8 dei Campionati Europei in linea. Trionfo di assoluto spessore per il francese, altra occasione sprecata dal favoritissimo Van Aert e giornata sfortunata per l’Italia che, nel momento decisivo, è stata penalizzata dalla caduta di Filippo Ganna.

Prima gioia francese grazie a Christophe Laporte

Christophe Laporte è salito per la prima volta sul podio continentale e ha regalato alla Francia il 1° oro nelle 8 edizioni corse fino ad oggi dei Campionati Europei in linea. In testa alla speciale classifica resta l’Italia che ha collezionato ben 4 trionfi: Matteo Trentin nel 2018, Elia Viviani nel 2019, Giacomo Nizzolo nel 2020 e Sonny Colbrelli nel 2021.

Grazie al titolo di Christophe Laporte, la nazionale transalpina ha ottenuto la 5ª medaglia nella storia della rassegna continentale in linea: prima di questa edizione erano arrivati gli argenti di Julian Alaphilippe (2016) e di Arnaud Demare (2020 e 2022) ed il bronzo di Benoit Cosnefroy (2021). La Francia è tra l’altro la 5ª nazione a festeggiare successi continentali in linea dopo Slovacchia (oro di Sagan nel 2016), Norvegia (in festa grazie a Kristoff nel 2017) Italia (a segno 4 volte dal 2018 al 2021) e Olanda (al titolo lo scorso anno con Jakobsen).

Titolo continentale a cronometro per Joshua Tarling

Ad imporsi nella prova a cronometro dei Campionati Europei di ciclismo è stato Joshua Tarling che ha coperto i 28,7 km del percorso in 31’30”, viaggiando alla formidabile media di 54,667 km/h. Il diciannovenne talento britannico ha dettato legge precedendo di 42” lo svizzero Stefan Bissegger, di 43” il belga Wout Van Aert, di 1’09” il danese Mikkel Bjerg, di 1’13” l’italiano Mattia Cattaneo, di 1’15” il portoghese Nelson Oliveira e di 1’22” l’olandese Daan Hoole. Da segnalare anche il 20° posto a 2’14” dell’altro azzurro Matteo Sobrero.

La Gran Bretagna è andata a medaglia per la prima volta nelle 8 edizioni degli Europei a cronometro ed è tra l’altro diventata la 4ª nazione ad aggiudicarsi l’oro in questo format, dopo Spagna (a bersaglio nel 2016 con Jonathan Castroviejo), Belgio (in trionfo nel 2017 e nel 2018 con Victor Campenaerts e nel 2019 con Remco Evenepoel) e Svizzera (ori di Stefan Küng nel 2020 e nel 2021, poi di Stefan Bissegger nel 2022).

Nella breve storia della competizione l’Italia è stata protagonista in 4 edizioni: nel 2016 e nel 2019 con i bronzi di Moreno Moser e di Edoardo Affini e poi con il doppio podio di Filippo Ganna, 2° nel 2021 e 3° nel 2022.

I numeri di Christophe Laporte e Joshua Tarling

Il 2023 si conferma l’anno del definitivo salto di qualità per Christophe Laporte che ha portato a 5 il numero delle vittorie ottenute in stagione, tutte tra l’altro di spessore. Prima del titolo Europeo in linea, il francese si era infatti aggiudicato 4 corse World Tour: Gand-Wevelgem, Dwars door Vlaanderen e due tappe al Giro del Delfinato (a Chambon sur Lac e a Le Coteau).

Di grande spessore anche la stagione di Joshua Tarling, talento cristallino e già bronzo nella crono iridata alle spalle di Evenepoel e Ganna. Per il diciannovenne britannico è arrivato il 3° centro personale del 2023, tutti in quelle prove contro il tempo di cui, nonostante la giovane età, è uno dei big a livello mondiale. Prima del titolo Europeo, aveva infatti primeggiato ai Campionati Nazionali e in una tappa del Renewi Tour (la crono di Sluiis).

Per la prima volta nelle 8 edizioni dei Campionati Europei la nazionale italiana non è riuscita a salire sul podio, né nella prova in linea e né in quella contro il tempo. Il belga Wout Van Aert ha mancato il successo, ma è diventato il secondo ciclista capace di conquistare medaglie in entrambe le competizioni della stessa rassegna continentale. Prima di lui ci era riuscito solo il connazionale Remco Evenepoel nel 2021 (argento in linea, bronzo a cronometro)


Vuoi rileggere le statistiche relative al Mondiale 2023 in linea dominato da Van der Poel?

TI PIACE L'ARTICOLO?

Ti piace Ciclopico? Seguici sui nostri Social

ARTICOLI CORRELATI

Approfondimenti collegati al contenuto dell'articolo

Evenepoel re a crono nella tappa 7 Tour de France 2024, Pogacar resta in giallo

Nella crono valida come tappa 7 Tour de France 2024 vittoria del belga Evenepoel davanti al leader Pogacar. Più dietro Roglic e Vingegaard. Per Remco primo successo alla Grande Boucle.

Alberto Bettiol Campione Italiano di Ciclismo 2024

L’edizione numero 123 della gara in linea per professionisti premia il corridore toscano. Alberto Bettiol è il Campione Italiano di Ciclismo 2024. Sul podio anche Rota e Zambanini.

Domani la prova professionisti in linea ai Campionati Italiani Ciclismo 2024

Partenza da Firenze e arrivo a Sesto Fiorentino dopo 228 km nella gara che assegna il titolo professionisti ai Campionati Italiani Ciclismo 2024. Fin qui 122 edizioni disputate e 72 vincitori.

Roglic vince anche la settima tappa Giro del Delfinato 2024 e consolida il primato

Seconda vittoria consecutiva e trionfo finale in cassaforte. Primoz Roglic ha centrato il successo nella settima tappa Giro del Delfinato 2024 portando a tre i sigilli personali in stagione.

Show di Roglic nella sesta tappa Giro del Delfinato 2024

Colpo doppio di Primoz Roglic che ha vinto la sesta tappa Giro del Delfinato 2024 e conquistato la leadership in classifica. Per lo sloveno secondo successo in stagione, ottimo 2° posto per Ciccone.

TI POTREBBE PIACERE

Pogacar si prende anche la tappa 20 Tour de France 2024 e certifica il trionfo finale

Altra vittoria di Tadej Pogacar in questo super Tour de France 2024. Il campione sloveno firma la cinquina, sale a 16 i successi in carriera alla Grande Boucle e certifica il trionfo finale, tra nuovi record.

Tadej Pogacar cala il poker nella tappa 19 e ipoteca il trionfo al Tour de France 2024

Altra perla di Tadej Pogacar che ipoteca il trionfo finale salendo a 18 vittorie stagionali, portando a 4 le tappe vinte al Tour de France 2024 e a15 quelle totali in carriera alla Grande Boucle.

Successo in fuga di Campenaerts nella tappa 18 Tour de France 2024

Victor Campenaerts si è aggiudicato la tappa 18 Tour de France 2024 e ha colto il primo successo in carriera alla Grande Boucle. In questa edizione 12 corridori a segno e 5 frazioni vinte dal Belgio.

Tappa 17 Tour de France 2024: vittoria storica di Richard Carapaz

Richard Carapaz ha firmato la tappa 17 Tour de France 2024 ed è il primo ecuadoriano a vincere una frazione della Grande Boucle. Sono 35 i paesi a segno nella storia del Tour. Pogacar sempre in giallo.

Sontuoso tris di Philipsen nella tappa 16 Tour de France 2024

Vincendo la tappa 16 Tour de France 2024 il belga Jasper Philipsen ha portato a 3 i successi di questa edizione e a 9 quelli totali al Tour. Per lui 7 centri in stagione, 6 in gare World Tour 2024.

Statistiche Tour de France 2024 al secondo giorno di riposo dopo 15 tappe

Dopo le prime 15 tappe Pogacar domina il Tour de France 2024. Lo sloveno ha vinto 3 tappe, guida la classifica e vola a suon di record. Fin qui 7 nazioni a segno, per l'Italia 100 tappe senza gioie.