sabato, 18 Maggio 2024

Pogacar superlativo alla Freccia Vallone 2023

La Freccia Vallone 2023 ha ribadito la supremazia di Pogacar e regalato un'altra prima volta alla Slovenia. Ecco i numeri dell'87ª classica belga.

HOME#CiclopicoStatsPogacar superlativo alla Freccia Vallone 2023

Freccia Vallone 2023: stoccata irresistibile di Pogacar

Quando si alza sui pedali e accelera, stargli a ruota diventa quasi impossibile e il ciclismo si trasforma in un attimo in una meravigliosa sinfonia. Tadej Pogacar è di un’altra categoria, un autentico fuoriclasse, un sublime artista capace di realizzare opere senza tempo, destinate a rimanere per sempre nella storia dello sport.

L’ennesima conferma è arrivata nella Freccia Vallone 2023, sulle terribili e affascinanti rampe del Mur d’Huy, “addomesticate” dal talento purissimo del divino Tadej. Quando si è alzato sui pedali ha illuminato la scena e spento di colpo il sogno vittoria dei pur quotati rivali. Nulla da fare per il danese Mattias Skjelmose, per lo spagnolo Mikel Landa, per il canadese Michael Woods e per il pur bravo azzurro Giulio Ciccone che si sono dovuti accontentare di comunque onorevoli piazzamenti.

La Freccia Vallone 2023 va ad impreziosire la già ricca bacheca del meraviglioso Tadej, numero uno del ciclismo moderno, artista capace di infiammare il cuore degli appassionati, come solo i più grandi di questo sport hanno saputo fare.

Freccia Vallone 2023: primo trionfo sloveno

Pogacar è il primo sloveno di sempre a vincere la Freccia Vallone, il secondo a salire sul podio nelle 87 edizioni fin qui disputate dopo Primoz Roglic che fu 2° nel 2021, alle spalle del francese Julian Alaphilippe. Il divino Tadej è il 66° corridore a scrivere il proprio nome nell’albo d’oro della classica belga, la Slovenia è invece diventata la 12ª nazione a centrare successi nella storia della competizione.

Podio inedito quello della Freccia Vallone 2023 dato che nemmeno Skjelmose e Landa, proprio come Pogacar, si erano mai classificati tra i primi tre in vetta al Mur d’Huy. Skjelmose ha regalato alla sua Danimarca il quarto podio nella storia della Freccia, Landa ha permesso alla Spagna di portare a 20 i piazzamenti tra i migliori tre.

L’Italia non sale sul podio dal 2019 (3° Ulissi), ma la 5ª posizione di Giulio Ciccone rappresenta il nostro miglior risultato nelle ultime 4 edizioni.

Freccia Vallone 2023: altri record per Pogacar

Tadej Pogacar è il secondo corridore a vincere nello stesso anno Giro delle Fiandre e Freccia Vallone (fin qui ci era riuscito solo l’italiano Moreno Argentin nel 1990), il quarto a centrare l’accoppiata Amstel Gold Race – Freccia Vallone (dopo gli azzurri Davide Rebellin nel 2004 e Danilo Di Luca nel 2005 e dopo il belga Philippe Gilbert nel 2011) ed è di conseguenza il primo in assoluto a realizzare nella stessa stagione il formidabile tris Fiandre – Amstel – Freccia.

Impresa storica quindi per un corridore che in stagione sta dettando legge. Con il trionfo alla Freccia Vallone 2023 sono infatti diventati 12 i successi ottenuti in questo anno da Pogacar (comprese Vuelta Andalucia e Parigi-Nizza). Lo sloveno guida la classifica per numero di vittorie in stagione ed ha allo stesso tempo raggiunto il connazionale Primoz Roglic in vetta alla graduatoria relativa al numero di sigilli in gare UCI World Tour (7 a testa). Slovenia leader ovviamente per vittorie in corse World Tour, a quota 14 su 56 prove complessive.

Cosa chiedere di più ad un campione così? Un’altra perla alla Liegi-Bastogne-Liegi? I presupposti ci sono e domenica vedremo se Tadej il meraviglioso saprà comporre un’altra delle sue ormai proverbiali sinfonie.


Quali erano i numeri alla vigilia della Freccia Vallone 2023

TI PIACE L'ARTICOLO?

Ti piace Ciclopico? Seguici sui nostri Social

ARTICOLI CORRELATI

Approfondimenti collegati al contenuto dell'articolo

Jonathan Milan in volata ad Andora firma la prima vittoria azzurra al Giro d’Italia 2024

Lo sprint di Jonathan Milan sul traguardo di Andora vale il primo successo azzurro al Giro d’Italia 2024. Battuti Groves e Bauhaus. Per Milan quarto sigillo stagionale.

Volata regale di Tim Merlier nella terza tappa del Giro d’Italia 2024

Tim Merlier si è imposto sul traguardo di Fossano ed ha centrato il secondo successo di tappa al Giro d’Italia dopo quello del 2021. Jonathan Milan 2°, Tadej Pogacar all’attacco in maglia rosa.

Tadej Pogacar vince al Santuario di Oropa e si veste di rosa al Giro d’Italia 2024

Colpo doppio di Tadej Pogacar che nella montagna dedicata a Marco Pantani conquista il primo successo in carriera al Giro d’Italia vestendo anche la prima maglia rosa. E’ l’ottava vittoria del 2024.

Classiche Monumento 2024: il focus dopo la Liegi

Philipsen, Van der Poel e Pogacar i ciclisti a segno nelle prime quattro Classiche Monumento 2024. Per l’Italia il podio di Mozzato al Fiandre, Belgio sempre in vetta alla classifica all-time.

Tadej Pogacar straripante alla Liegi Bastogne Liegi 2024

Stratosferica prova di Tadej Pogacar, dominatore alla Liegi Bastogne Liegi 2024. Lo sloveno bissa il trionfo del 2021 e festeggia la sesta vittoria nelle Classiche Monumento. Van der Poel 3°.

TI POTREBBE PIACERE

Jonathan Milan firma il tris nella tappa 13 Giro d’Italia 2024

Sul traguardo di Cento arriva il tris di Jonathan Milan. Il velocista azzurro ha vinto la tappa 13 Giro d’Italia 2024 e portato a 6 i successi stagionali. E' lui il re degli sprint.

Julian Alaphilippe mette la sua firma prestigiosa nella tappa 12 del Giro d’Italia 2024

Nella tappa 12 Giro d’Italia 2024 arriva il primo successo di Julian Alaphilippe alla corsa rosa. Francia a 3 sigilli di questa edizione e a 78 nella storia. Undicesimo giorno da leader per Pogacar.

Tappa 11 Giro d’Italia 2024: Jonathan Milan domina in volata e concede il bis

Con una volata da manuale Jonathan Milan ha vinto la tappa 11 Giro d’Italia 2024 battendo Groves a Francavilla al Mare. Per l’azzurro bis alla corsa rosa e quinto sigillo stagionale, di cui 4 World Tour.

Tappa 10 Giro d’Italia 2024: vittoria di Valentin Paret Peintre

Doppietta transalpina nella tappa 10 Giro d’Italia 2024 con il primo successo in carriera di Valentin Paret Peintre e il 2° posto di Romain Bardet. Francia a quota 77 vittorie nella storia del Giro.

Statistiche Giro d’Italia 2024 al primo giorno di riposo

Le statistiche Giro d’Italia 2024 al giorno di riposo dopo 9 frazioni. Tadej Pogacar leader in classifica e per successi di tappa, 7 nazioni a segno, 5 podi dei corridori italiani.

Olav Kooij sfreccia a Napoli e conquista la nona tappa del Giro d’Italia 2024

Splendida volata di Olav Kooij che batte Jonathan Milan e firma la nona tappa del Giro d’Italia 2024. Per l’olandese è il quinto sigillo stagionale, il primo in carriera in un Grande Giro.