lunedì, 26 Febbraio 2024

Classiche Monumento: numeri e storia in vista delle sfide del 2024

La Milano Sanremo aprirà la stagione 2024 delle Classiche Monumento. In attesa di nuove sfide, ecco i top individuali nella storia delle cinque corse.

HOMEClassiche MonumentoClassiche Monumento: numeri e storia in vista delle sfide del 2024

Classiche Monumento: il fascino della storia

Si avvicina a grandi passi il momento della Milano-Sanremo, la prima delle cinque Classiche Monumento di questa stagione. La “Classicissima” in programma sabato 16 marzo 2024 rappresenterà un appuntamento da non perdere per i numerosi appassionati di ciclismo, così come del resto Giro delle Fiandre, Parigi-Roubaix, Liegi-Bastogne-Liegi e Giro di Lombardia.

Cinque corse ricche di storia che hanno visto trionfare tutti i più grandi campioni di questo sport e che hanno nel corso dei decenni raccontato epiche imprese. Dagli albori fino ad oggi. La magia si rinnoverà ancora una volta tra qualche settimana e ci accompagnerà per tutta la stagione, grazie a nuove ed emozionanti sfide a cui non vediamo l’ora di assistere! Nell’attesa andiamo a scoprire chi sono stati i migliori interpreti delle cinque Classiche Monumento.

Classiche Monumento 2024, le date di svolgimento
Classiche Monumento 2024, le date di svolgimento

Classiche Monumento: i migliori di sempre

Considerando le 567 Classiche Monumento disputate fino a questo momento (la prima fu la Liegi-Bastogne-Liegi vinta nel 1892 dal belga Léon Houa, l’ultima il Giro di Lombardia dominato nel 2023 dallo sloveno Tadej Pogacar), il Belgio guida la graduatoria per nazioni con 221 vittorie, mentre l’Italia occupa il 2° posto con 157 trionfi.

La classifica individuale è comandata dal belga Eddy Merckx che nella sua straordinaria ed inimitabile carriera ha dettato legge in ben 19 Classiche Monumento. Un numero pazzesco, superiore di gran lunga agli altri specialisti e inarrivabile per chiunque (2° tanto per rendere l’idea è l’altro fuoriclasse belga De Vlaeminck a quota 11). Di seguito andiamo a vedere chi sono i migliori di sempre gara per gara.

Mathieu Van der Poel vittoria alla Milano Sanremo 2023. Van der Poel con le braccia al cielo alla Milano Sanremo dopo il traguardo. . © Photo LaPresse
Mathieu Van der Poel con le braccia al cielo dopo la vittoria centrata alla Milano Sanremo 2023. © Photo LaPresse

Milano-Sanremo: super Merckx con 7 trionfi

Il belga Eddy Merckx è il migliore in assoluto nella storia della Milano-Sanremo con 7 successi, seguito ad una lunghezza di distanza dall’azzurro Costante Girardengo. Il Campionissimo di Novi Ligure vanta invece il primato di piazzamenti sul podio, 11 considerando anche tre secondi e 2 terzi posti.

In testa alla classifica per nazioni l’Italia con 51 vittorie, nettamente davanti al Belgio (2° a quota 22) e alla Francia (3° posto con 14 sigilli).

Giro delle Fiandre: in sei con tre vittorie

Il Giro delle Fiandre tra le Classiche Monumento è quella che vanta il maggior numero di leader. A guidare la classifica sono infatti pari merito con 3 successi a testa i belgi Achiel Buysse, Eric Leman, Johan Museeuw e Tom Boonen, l’italiano Fiorenzo Magni e lo svizzero Fabian Cancellara. Un sestetto di specialisti formidabili che in varie epoche hanno dettato legge nella “classica dei muri”.

Volendo indicare il migliore in assoluto la scelta cade su Museeuw che nel suo palmares vanta 8 podi totali contando anche tre secondi e due terzi posti. A quota 8 piazzamenti tra i migliori tre (ma con “appena” 2 trionfi) anche un altro corridore di casa, Alberic Schotte.

Belgio saldamente in testa alla graduatoria per nazioni con 69 affermazioni, seguito da Olanda (12) ed Italia (11).

Parigi-Roubaix: De Vlaeminck e Boonen i migliori

I migliori specialisti di sempre alla Parigi-Roubaix sono i belgi Roger De Vlaeminck e Tom Boonen, gli unici a festeggiare 4 successi nella storia della “Regina”. Vetta assoluta della graduatoria individuale per il “Gitano” De Vlaeminck che vanta un totale di 9 podi (considerando anche quattro secondi e un terzo posto), due in più rispetto al connazionale.

Tra i grandissimi della Roubaix anche l’azzurro Francesco Moser, con 3 affermazioni (di fila) e 7 podi complessivi (contando anche due secondi e due terzi posti). Belgio paese leader con 57 trionfi, 2° posto per la Francia con 28 e 3° per l’Italia con 14.

Liegi-Bastogne-Liegi: la cinquina di Merckx

Eddy Merckx guida la classifica individuale alla Liegi-Bastogne-Liegi, la più antica delle Classiche Monumento, con 5 affermazioni, una in più dello spagnolo Alejandro Valverde e dell’azzurro Moreno Argentin. Primato ex-equo tra il belga e l’iberico per quanto riguarda invece il numero di podi complessivi, 7 a testa: per il “cannibale” del ciclismo mondiale anche un secondo e un terzo posto, per Valverde oltre alle 4 vittorie anche due secondi e un terzo posto.

Belgio nettamente al comando nella graduatoria per nazioni con 61 sigilli, ottimo 2° posto per l’Italia con 12 trionfi.

Tadej Pogacar ha vinto il Giro di Lombardia 2023, Photo Credits: LaPresse
Tadej Pogacar ha vinto il Giro di Lombardia 2023, Photo Credits: LaPresse

Giro di Lombardia: il re è Fausto Coppi

La stagione delle Classiche Monumento si chiude da sempre con il Giro di Lombardia. Il miglior specialista nella storia della “Regina d’autunno” è il Campionissimo italiano Fausto Coppi con 5 successi, uno in più rispetto al connazionale Alfredo Binda.

Il leader per numero di podi totali è un altro fuoriclasse azzurro, Gino Bartali che in carriera si è piazzato 9 volte tra i migliori tre al Lombardia (una più del rivale di sempre) festeggiando 3 trionfi. Italia nazione leader con 69 affermazioni, Francia e Belgio appaiate al 2° posto con 12 acuti a testa.


Vuoi scoprire le tappe e le curiosità statistiche del Giro d’Italia 2024?

TI PIACE L'ARTICOLO?

Ti piace Ciclopico? Seguici sui nostri Social

ARTICOLI CORRELATI

Approfondimenti collegati al contenuto dell'articolo

Verso la Milano Sanremo 2024: le statistiche in chiave Italia

Il 16 marzo si correrà la Milano Sanremo 2024, prima tra le Classiche Monumento della stagione. Italia senza vittorie dal 2018 e con 3 trionfi nelle ultime 20 edizioni.

Calendario ciclismo 2024: le corse World Tour e ProSeries in Italia

Sono 16 le corse del calendario ciclismo 2024 in programma in territorio italiano: 5 World Tour e 11 ProSeries. Prima gara il Trofeo Laigueglia.

Tutte le corse del calendario World Tour 2024

Il calendario World Tour 2024 si aprirà il 16 gennaio con la frazione inaugurale del Tour Down Under e si concluderà il 20 ottobre con l’ultima tappa del Tour of Guangxi.

Tadej Pogacar al Giro d’Italia 2024 per scrivere un’altra pagina di grande ciclismo

Il fuoriclasse sloveno ha ufficializzato la sua presenza al prossimo Giro. In attesa del debutto alla corsa rosa, ecco i migliori risultati di Tadej Pogacar nel 2023

Le date delle Classiche Monumento 2024

Già decise le date in cui si correranno le Classiche Monumento 2024. Apertura con la Milano-Sanremo il 16 marzo, chiusura il 12 ottobre con Il Lombardia.

TI POTREBBE PIACERE

Lennert Van Eetvelt in trionfo all’UAE Tour 2024

Il giovane Lennert Van Eetvelt ha vinto l’UAE Tour 2024, terza gara World Tour della stagione, aggiudicandosi l'ultima frazione. Secondo successo di fila per il Belgio.

Jan Tratnik ha vinto la Omloop Het Nieuwsblad 2024

Esito a sorpresa nella Omloop Het Nieuwsblad 2024 con il successo di Jan Tratnik. È il primo sigillo di sempre per un ciclista sloveno. Sul podio Politt e Van Aert.

Volta ao Algarve 2024: terza vittoria in carriera per Evenepoel

Remco Evenepoel ha vinto la Volta ao Algarve 2024 e ha centrato il tris in carriera in terra lusitana. Nella 50ª edizione bene Martinez e primo squillo stagionale di Van Aert.

I numeri del ciclismo italiano dopo la vittoria di Davide Piganzoli al Tour of Antalya 2024

Davide Piganzoli ha trionfato nella 5ª edizione del Tour of Antalya portando a 4 le vittorie azzurre nel 2024. Italia leader in stagione per numero di piazzamenti sul podio.

Tour de France 2024: tappe e curiosità statistiche

Il Tour de France 2024 scatterà da Firenze il 29 giugno e si concluderà a Nizza il 21 luglio dopo 21 tappe e 3492 km. Saranno 4 gli arrivi in salita e 2 le crono individuali.

Brandon McNulty ha vinto la Volta a la Comunitat Valenciana 2024

Nella Volta a la Comunitat Valenciana 2024 festeggia McNulty. È il primo trionfo statunitense nella corsa spagnola. Mads Pedersen a segno nella 54ª Étoile de Bessèges (3° Bettiol).