mercoledì, 22 Maggio 2024

Classiche del Nord 2024: le statistiche sulle Monumento nel pavé

La Parigi Roubaix dominata da Van der Poel ha chiuso la fase delle Classiche del Nord 2024 sul pavé. Tra le curiosità la seconda doppietta Vdp-Philipsen e la giornata senza acuti degli italiani.

HOMEClassiche MonumentoClassiche del Nord 2024: le statistiche sulle Monumento nel pavé

Il dominio di Van der Poel nelle Classiche del Nord 2024

La stagione delle Classiche del Nord 2024 disputate sul pavé si è conclusa con la Parigi Roubaix dominata dal formidabile Mathieu Van der Poel. Il Campione del Mondo ha scritto il suo nome nell’albo d’oro della Regina delle Classiche Monumento per il secondo anno consecutivo ed è stato protagonista assoluto nelle corse più importanti di questo intenso periodo.

Il bis nel mitico Velodromo di Roubaix ha rappresentato infatti il punto esclamativo di una cavalcata imperiale, caratterizzata da altri due sensazionali successi: E3 Harelbeke e Giro delle Fiandre. Un tris memorabile nelle Classiche del Nord 2024, riuscito in passato soltanto a Tom Boonen nel 2005 e nel 2012 e a Fabian Cancellara nel 2010 e nel 2013. A differenza del belga e dello svizzero però il fenomeno olandese ha realizzato la tripletta indossando la maglia iridata, cosa che mai si era verificata nella storia.

Mathieu ha inoltre eguagliato il belga Rik Van Looy che nel 1962 aveva centrato l’accoppiata Fiandre – Roubaix da Campione del Mondo. Dopo aver analizzato i primati firmati da Van der Poel nell’edizione 2024 della Regina delle Classiche, oggi metteremo in evidenza altre curiosità statistiche relative a questa prima fase della Campagna del Nord.

Giro delle Fiandre 2024, trionfo di Mathieu Van der Poel
Giro delle Fiandre 2024, trionfo di Mathieu Van der Poel

Classiche del Nord 2024: il tris olandese alla Roubaix

Mathieu Van der Poel ha primeggiato nell’Inferno del Nord per il secondo anno consecutivo bissando il titolo del 2023 ed ha firmato il 9° trionfo assoluto dell’Olanda nella storia della Parigi Roubaix. E’ tra l’altro la terza affermazione di fila considerando quella centrata da Dylan Van Baarle nel 2022. Mai gli orange avevano vissuto un triennio tanto prolifico nella Regina delle Classiche Monumento.

Per ritrovare una nazione capace di aggiudicarsi 3 edizioni consecutive della Parigi Roubaix è necessario tornare ai primi Anni Novanta. L’ultimo tris, prima di quello olandese, era stato ad appannaggio della Francia, a bersaglio nel 1991 con Marc Madiot e poi nelle due edizioni successive con Gilbert Duclos-Lassalle (1992 e 1993).

Parigi Roubaix, il monumento che simboleggia il pavé. Foto Ciclopico Webzine
Parigi Roubaix, il monumento che simboleggia il pavé. Foto Ciclopico Webzine

La doppietta Van der Poel – Philipsen alla Parigi Roubaix

I primi due classificati della Parigi Roubaix 2024 sono stati gli stessi della precedente edizione. In entrambi i casi, infatti, l’olandese Mathieu Van der Poel ha preceduto al traguardo il belga e compagno di team Jasper Philipsen. È la seconda volta nella storia in cui i primi due gradini del podio della Regina delle Classiche del Nord sono occupati per due anni di fila e nello stesso ordine dagli stessi ciclisti.

L’unico precedente risale al biennio 1978-1979. Entrambe le edizioni furono vinte dall’azzurro Francesco Moser davanti al belga Roger De Vlaeminck, sempre per distacco tra l’altro, proprio come accaduto nel 2023 e nel 2024.

Parigi Roubaix 2024, vittoria da record per Van der Poel
Parigi Roubaix 2024, vittoria da record per Van der Poel

Le edizioni più veloci di sempre di Fiandre e Roubaix

Mathieu Van der Poel si è concesso il lusso di realizzare la media oraria più alta di sempre sia al Giro delle Fiandre che alla Parigi Roubaix: 44,481 km/h nella Classica Monumento disputata in Belgio e 47,802 km/h nell’Inferno del Nord. In entrambi i casi il campione olandese ha capitalizzato fughe solitarie di antico fascino e, considerando anche la cavalcata di Harelbeke, ha pedalato da solo per ben 108,7 km firmando a modo suo l’eccezionale tris!

Nelle quattro Classiche del Nord 2024 corse da Van der Poel da considerare anche il 2° posto ottenuto alla Gand-Wevelgem, battuto da un Mads Pedersen strepitoso. Solo sfiorato quindi il poker firmato nel 2012 da Tom Boonen, che realizzò l’incredibile filotto E3 Harelbeke, Gand-Wevelgem, Giro delle Fiandre e Parigi-Roubaix ma NON in maglia iridata.

Parigi Roubaix 2024, bis consecutivo di Van der Poel
Parigi Roubaix 2024, bis consecutivo di Van der Poel

Le cinque perle di Van der Poel tra Fiandre e Roubaix

Mathieu Van der Poel ha aggiornato il suo palmares che conta tra l’altro tre vittorie al Giro delle Fiandre e due alla Parigi-Roubaix. L’olandese è il settimo atleta capace di primeggiare almeno 5 volte in queste due meravigliose Classiche Monumento. Ecco di chi si tratta.

  • 7 vittorie per Tom Boonen (Belgio): tre Giro delle Fiandre e quattro Parigi-Roubaix
  • 6 vittorie per Johan Museeuw (Belgio): tre Giro delle Fiandre e tre Parigi-Roubaix
  • 6 vittorie per Fabian Cancellara (Svizzera): tre Giro delle Fiandre e tre Parigi-Roubaix
  • 5 vittorie per Rik Van Looy (Belgio): due Giro delle Fiandre e tre Parigi-Roubaix
  • 5 vittorie per Eddy Merckx (Belgio): due Giro delle Fiandre e tre Parigi-Roubaix
  • 5 vittorie per Roger De Vlaeminck (Belgio): un Giro delle Fiandre e quattro Parigi-Roubaix
  • 5 vittorie per Mathieu Van der Poel (Olanda): tre Giro delle Fiandre e due Parigi-Roubaix
Parigi Roubaix, ultimo tratto prima di ingresso in Velodromo. Foto Ciclopico Webzine
Parigi Roubaix, ultimo tratto prima di ingresso in Velodromo. Foto Ciclopico Webzine

Italiani lontani dai primi alla Parigi Roubaix 2024

La prima parte delle Classiche del Nord 2024 si è chiusa senza fortuna per il ciclismo italiano. Alberto Bettiol, Jonathan Milan, Elia Viviani e Gianni Moscon non sono riusciti a portare a termine la Parigi-Roubaix, mentre Luca Mozzato non è riuscito a ripetersi sui livelli mostrati una settimana prima al Giro delle Fiandre 2024 (favoloso secondo posto). Il primo dei nostri rappresentanti al traguardo è stato Andrea Pasqualon, giunto 50° a 9’34.

Trovare il miglior azzurro così lontano dai primi rappresenta uno dei tre peggiori risultati nelle edizioni della Roubaix che si sono disputate dal Secondo Dopoguerra ad oggi. Stessa cosa accadde nel 2014, anno in cui il primo italiano fu Filippo Pozzato che si piazzò 50° a 6’44” dall’olandese Terpstra, mentre peggio ancora andò nella Regina delle Classiche vinta da Merckx nel 1973 quando la corsa fu portata a termine solo da 35 ciclisti tra i quali nessuno di nazionalità italiana.

Per il ciclismo azzurro resta comunque prezioso il bel podio centrato da Mozzato al Fiandre.

E3 Harelbeke 2024, il trionfo di Mathieu Van der Poel
E3 Harelbeke 2024, il trionfo di Mathieu Van der Poel

Le Classiche del Nord 2024 già corse

Ecco le principali Classiche del Nord 2024 che si sono disputate finora in Belgio e nella parte settentrionale della Francia con il nome di tutti i vincitori e con la possibilità di ripercorrere cliccando nei link le statistiche di ogni gara.


Vuoi rivedere le interviste video realizzate alla Strade Bianche 2024?

TI PIACE L'ARTICOLO?

Ti piace Ciclopico? Seguici sui nostri Social

ARTICOLI CORRELATI

Approfondimenti collegati al contenuto dell'articolo

Tappa 16 Giro d’Italia 2024: cinquina da record di Tadej Pogacar

Tadej Pogacar ha firmato la personale cinquina nella tappa 16 Giro d’Italia 2024 accorciata causa maltempo e ha aggiornato i suoi record, riportando alla mente quanto fatto da Merckx nel 1973.

Giro d’Italia 2024: tra i ciclisti al via in 27 hanno già vinto tappe

Tra i partenti al Giro d’Italia 2024 solo Nairo Quintana ha conquistato il successo finale, già saliti sul podio anche Chaves, Caruso e Thomas. In 27 hanno invece vinto tappe alla corsa rosa.

Storia Giro d’Italia in vista dell’edizione 2024

Storia Giro d’Italia: 22 ciclisti vantano almeno due trionfi finali, 42 sono le frazioni vinte da Mario Cipollini e 32 le nazioni con successi di tappa dal 2000 in poi.

Carlos Rodriguez ha vinto il Tour de Romandie 2024

Il Tour de Romandie 2024 si è chiuso con il trionfo di Carlos Rodriguez. È il terzo della Spagna nella storia della corsa. Per il ciclista iberico seconda vittoria World Tour in stagione.

Giro d’Italia 2024: favoriti e tappe

Definiti gli iscritti al Giro d’Italia 2024 che scatterà il 4 maggio. Tra i favoriti il principale è Tadej Pogacar, già a segno 7 volte in stagione. Italiani a caccia del 206° podio nella storia.

TI POTREBBE PIACERE

Gioia tedesca nella tappa 17 Giro d’Italia 2024 grazie a Georg Steinhauser

Georg Steinhauser ha vinto la tappa 17 Giro d’Italia 2024, ha centrato il primo trionfo in carriera e ha firmato il primo sigillo tedesco di questa edizione. Pogacar 2° porta a 16 i giorni consecutivi in rosa!

Tappa 16 Giro d’Italia 2024: cinquina da record di Tadej Pogacar

Tadej Pogacar ha firmato la personale cinquina nella tappa 16 Giro d’Italia 2024 accorciata causa maltempo e ha aggiornato i suoi record, riportando alla mente quanto fatto da Merckx nel 1973.

Tadej Pogacar incanta e firma il poker nella tappa 15 Giro d’Italia 2024

Splendida impresa di Tadej Pogacar nella tappa 15 Giro d’Italia 2024. Lo sloveno vince a Livigno, rafforza il primato in classifica e conquista il quarto successo in questa edizione della corsa rosa!

Tappa 14 Giro d’Italia 2024: Filippo Ganna torna “turbo” e domina la crono

Filippo Ganna si prende la rivincita a crono e vince la tappa 14 Giro d’Italia 2024 davanti a Tadej Pogacar. Per l’azzurro primo successo in stagione, settimo in carriera alla corsa rosa.

Jonathan Milan firma il tris nella tappa 13 Giro d’Italia 2024

Sul traguardo di Cento arriva il tris di Jonathan Milan. Il velocista azzurro ha vinto la tappa 13 Giro d’Italia 2024 e portato a 6 i successi stagionali. E' lui il re degli sprint.

Julian Alaphilippe mette la sua firma prestigiosa nella tappa 12 del Giro d’Italia 2024

Nella tappa 12 Giro d’Italia 2024 arriva il primo successo di Julian Alaphilippe alla corsa rosa. Francia a 3 sigilli di questa edizione e a 78 nella storia. Undicesimo giorno da leader per Pogacar.