domenica, 21 Aprile 2024

Matteo Jorgenson ha vinto la Dwars Door Vlaanderen 2024

La Dwars Door Vlaanderen 2024 è stata vinta da Matteo Jorgenson. È il primo trionfo di sempre per gli Stati Uniti in questa corsa. Brutto infortunio per Van Aert.

HOMEAltre CorseGare internazionaliMatteo Jorgenson ha vinto la Dwars Door Vlaanderen 2024

Dwars Door Vlaanderen 2024: gioie e dolori

Le Classiche del Nord regalano spettacolo e allo stesso tempo nascondono numerose insidie. Doppia faccia di un’unica medaglia, proprio come accaduto alla Dwars Door Vlaanderen 2024. Da un lato il bel successo dello statunitense Matteo Jorgenson, dall’altro la rovinosa caduta che ha costretto al ritiro, quando mancavano 67 km alla fine, tra gli altri i belgi Wout Van Aert e Jasper Stuyven, il danese Mads Pedersen, l’eritreo Biniam Girmay e anche l’azzurro Michele Gazzoli.

Sfortunati protagonisti del capitombolo che ha segnato la storia della Dwars Door Vlaanderen 2024 alcuni dei ciclisti più attesi in questo intenso periodo di Classiche del Nord. Stuyven si è fratturato la clavicola, Van Aert ha riportato la frattura della clavicola destra e di diverse costole e salterà di sicuro Giro delle Fiandre, Parigi-Roubaix e Amstel Gold Race. Davvero una sfortuna incredibile per entrambi e in modo particolare per Wout che proprio sulle prossime Classiche Monumento aveva puntato quasi tutta la prima parte di stagione!

Il trionfo di Jorgenson alla Dwars Door Vlaanderen 2024

A vincere l’edizione numero 78 della corsa in linea belga è stato Matteo Jorgenson che a 7 km dal traguardo di Waregem ha affondato il colpo decisivo, staccando i corridori che con lui stavano comandando la gara. Lo statunitense ha trionfato precedendo di 29” il drappello regolato dal sorprendente norvegese Jonas Abrahamsen sul fin troppo generoso svizzero Stefan Küng e sui belgi Tiesj Benoot e Dries De Bondt. A 44” il britannico Joshua Tarling, a 1’47” il gruppetto messo in fila dall’ancora ottimo Jonathan Milan, 7° e migliore tra gli italiani.

Tra i protagonisti anche Alberto Bettiol, già vincitore nel 2024 con un’azione simile alla Milano-Torino. L’azzurro era tra gli uomini al comando e aveva tentato l’allungo sullo strappo di Nokereberg a 22 km dal traguardo, ma poco dopo ha dovuto alzare bandiera bianca a causa dei crampi. Per lui condizione non ancora al top forse dopo la caduta patita alla E3 Harelbeke, ma comunque ottimi segnali in vista del Giro delle Fiandre di domenica.

Primo successo statunitense nella storia della Dwars Door Vlaanderen

Jorgenson ha collezionato il primo successo in carriera nelle Classiche del Nord ed è anche il primo statunitense di sempre ad aggiudicarsi la Dwars Door Vlaanderen. Nelle 77 edizioni disputate dal 1945 al 2023 gli unici due corridori a stelle e strisce a salire sul podio erano stati Tyler Farrar (3° nel 2011 e 2° nel 2014) e Neilson Powless (3° nel 2023). Con gli Stati Uniti sono diventate 9 le nazioni che vantano affermazioni nella storia di questa Classica del Nord. Leadership del Belgio con 54 sigilli, Italia a segno solo nel 2013 grazie a Oscar Gatto.

Doveroso evidenziare che Jonas Abrahamsen e Stefan Küng hanno regalato rispettivamente alla Norvegia e alla Svizzera i primi podi nella storia della Dwars Door Vlaanderen.

Parigi Nizza 2024, trionfo a stelle e strisce
Parigi Nizza 2024, trionfo a stelle e strisce

Le statistiche World Tour aggiornate

Il successo di oggi ha confermato l’eccellente inizio di 2024 di Jorgenson, già vincitore quest’anno alla Parigi-Nizza. Il ventinovenne statunitense, tra l’altro 5° pochi giorni fa ad Harelbeke, ha regalato agli Stati Uniti la terza affermazione stagionale in gare World Tour (considerando anche la cronometro vinta da Brandon McNulty all’UAE Tour 2024).

La Dwars Door Vlaanderen è stata la tredicesima gara del principale circuito UCI di questa stagione, per un totale di 47 successi assegnati, considerando i singoli ordini d’arrivo e le classifiche finali delle 5 corse a tappe. Il Belgio guida la graduatoria con 9 acuti, davanti a Slovenia (7) e Olanda (6).

Tra le 15 nazioni andate a segno c’è anche l’Italia che ha festeggiato le due vittorie di tappa ottenute da Jonathan Milan alla Tirreno-Adriatico. In totale i podi azzurri nelle competizioni del principale circuito UCI fin qui disputate sono stati 9. La Svizzera, grazie al 3° posto di Stefan Küng all’edizione numero 78 della Dwars Door Vlaanderen, è diventata la ventesima nazione con almeno un piazzamento tra i migliori tre in gare World Tour.

A livello individuale leadership per Tadej Pogacar capace finora di mettere a referto ben 6 affermazioni, tra l’altro sui 9 giorni di gara affrontati nel 2024: per il fuoriclasse sloveno la vittoria alla Strade Bianche 2024 e il pokerissimo alla Volta a Catalunya (4 frazioni e la classifica finale).

La prossima gara World Tour sarà il Giro delle Fiandre, una delle Classiche Monumento più affascinanti e ricche di storia!


Vuoi riascoltare le interviste video realizzate alla Strade Bianche 2024?

TI PIACE L'ARTICOLO?

Ti piace Ciclopico? Seguici sui nostri Social

ARTICOLI CORRELATI

Approfondimenti collegati al contenuto dell'articolo

Tadej Pogacar straripante alla Liegi Bastogne Liegi 2024

Stratosferica prova di Tadej Pogacar, dominatore alla Liegi Bastogne Liegi 2024. Lo sloveno bissa il trionfo del 2021 e festeggia la sesta vittoria nelle Classiche Monumento. Van der Poel 3°.

Liegi Bastogne Liegi 2024: favoriti e storia della corsa

Pogacar e Van der Poel i più attesi per la Liegi Bastogne Liegi 2024. Nella storia della Decana il Belgio ha ottenuto 61 vittorie, 15 le nazioni a segno, Merckx il migliore di sempre.

Freccia Vallone 2024: spunto vincente di Stephen Williams

Stephen Williams ha vinto la Freccia Vallone 2024 e ha regalato il primo successo in questa corsa alla Gran Bretagna. Sul podio anche Vauquelin e Van Gils, miglior italiano Formolo 24°.

Storia Liegi Bastogne Liegi: 12 vittorie azzurre in attesa dell’edizione 2024

La Liegi Bastogne Liegi chiuderà la primavera delle Classiche del Nord 2024. Nelle prime 109 edizioni l’Italia ha ottenuto 12 vittorie e 34 podi. Ultima gioia azzurra nel 2007 grazie a Di Luca.

Domani la Freccia Vallone 2024: storia e statistiche

La Freccia Vallone 2024 è il penultimo atto delle Classiche del Nord. Belgio leader con 39 vittorie, per l’Italia 18 trionfi e 43 podi totali. Ultimo acuto azzurro di Rebellin nel 2009.

TI POTREBBE PIACERE

Tadej Pogacar straripante alla Liegi Bastogne Liegi 2024

Stratosferica prova di Tadej Pogacar, dominatore alla Liegi Bastogne Liegi 2024. Lo sloveno bissa il trionfo del 2021 e festeggia la sesta vittoria nelle Classiche Monumento. Van der Poel 3°.

Juan Pedro Lopez ha vinto il Tour of the Alps 2024

Lo spagnolo Juan Pedro Lopez ha firmato il Tour of the Alps 2024 precedendo sul podio l’australiano Ben O’Connor e l’azzurro Antonio Tiberi. Per l’Italia anche la tappa vinta da De Marchi.

Freccia Vallone 2024: spunto vincente di Stephen Williams

Stephen Williams ha vinto la Freccia Vallone 2024 e ha regalato il primo successo in questa corsa alla Gran Bretagna. Sul podio anche Vauquelin e Van Gils, miglior italiano Formolo 24°.

Thomas Pidcock ha vinto l’Amstel Gold Race 2024

Il successo di Thomas Pidcock all’Amstel Gold Race 2024 è il primo di un britannico nella classica olandese. Sul podio anche Hirschi e Benoot. Per Pidcock la rivincita dopo il 2° posto del 2021.

Alexey Lutsenko ha vinto il Giro d’Abruzzo 2024

Il trentunenne Alexey Lutsenko ha vinto il Giro d’Abruzzo 2024 e ha firmato i primi sigilli stagionali del Kazakistan. Successi di tappa anche per Zanoncello, Christen e Sivakov.

Domenica l’Amstel Gold Race 2024: storia e statistiche in chiave Italia

In attesa dell’Amstel Gold Race 2024 ecco le statistiche sui migliori risultati italiani nella storia della corsa olandese. Fin qui 7 trionfi e 25 podi, miglior azzurro Gasparotto.