lunedì, 22 Luglio 2024

Le date delle Classiche Monumento 2024

Già decise le date in cui si correranno le Classiche Monumento 2024. Apertura con la Milano-Sanremo il 16 marzo, chiusura il 12 ottobre con Il Lombardia.

HOMEClassiche MonumentoLe date delle Classiche Monumento 2024

Il via della stagione e le Classiche Monumento 2024

La stagione si è da poco conclusa, ma per gli appassionati di ciclismo è già iniziato il conto alla rovescia in vista del prossimo anno. La prima gara del calendario UCI World Tour 2024 sarà il Santos Tour Down Under, in programma in Australia dal 16 al 21 gennaio, ma l’attenzione è già proiettata ancora più avanti, quando scatteranno le competizioni più attese. La Strade Bianche del 2 marzo e la Tirreno-Adriatico in programma dal 4 al 10 marzo saranno, come da tradizione, il gustoso e prestigioso antipasto che precederà il via della stagione delle Classiche Monumento 2024.

Mathieu Van der Poel vittoria alla Milano Sanremo 2023. Van der Poel con le braccia al cielo alla Milano Sanremo dopo il traguardo. . © Photo LaPresse
Mathieu Van der Poel con le braccia al cielo dopo la vittoria centrata alla Milano Sanremo 2023. © Photo LaPresse

Classiche Monumento 2024: Sanremo, Fiandre e Roubaix

Ad “aprire le danze” sarà ovviamente la Milano-Sanremo di sabato 16 marzo, gara ricca di storia e di fascino che vivrà il suo 115° atto, un anno dopo una delle edizioni più belle di sempre, quella culminata con il trionfo di Mathieu Van der Poel e con il bel secondo posto di Filippo Ganna.

Dall’Italia al Belgio, perché due settimane dopo la “Classicissima” sarà la volta del Giro delle Fiandre. L’edizione numero 108 della Ronde si disputerà domenica 31 marzo e sarà caratterizzata come di consueto da quei terribili e affascinanti “muri” su cui tanti campioni hanno costruito la propria leggenda. Ultimo in ordine cronologico il “divino” Tadej Pogacar che si aggiudicò lo spettacolare duello con Van der Poel.

Una settimana dopo ecco la terza delle Classiche Monumento 2024. Dal Belgio alla vicina Francia, dai “muri” delle Fiandre al pavé della “Regina”. Domenica 7 aprile sarà infatti il gran giorno della 121ª Parigi-Roubaix, la competizione più anacronistica del ciclismo moderno che vivrà il suo affascinante epilogo all’interno del mitico Velodromo e che solo per il vincitore “trasformerà l’Inferno del Nord in Paradiso”. Nel 2023 ad imporsi fu Mathieu Van der Poel, maestoso nello sbaragliarsi della concorrenza.

Podio Parigi Roubaix 2023 - Vittoria Mathieu Van der Poel. Foto: Redazione Ciclopico Webzine
Il podio della Parigi Roubaix 2023. Foto: Redazione Ciclopico Webzine

Classiche Monumento 2024: Liegi e Lombardia

Domenica 21 aprile si correrà la Liegi-Bastogne-Liegi, quarta Monumento della stagione. Di nuovo in Belgio quindi per la “Doyenne”, la “Decana” delle Classiche, contraddistinta dalle cosiddette Côte, le colline tipiche delle Ardenne, trampolino ideale per corridori potenti e abili nel fare la differenza su salite brevi. Nel 2023 si impose nuovamente l’idolo di casa Remco Evenepoel, formidabile nel concedere il bis dopo il trionfo ottenuto dodici mesi prima.

Da maggio a settembre a catalizzare l’attenzione degli appassionati saranno soprattutto le Olimpiadi di Parigi ed i tre Grandi Giri (dal Giro d’Italia alla Vuelta di Spagna, passando chiaramente per il Tour de France) con tanti duelli imperdibili. Per arrivare all’ultima delle Classiche Monumento 2024 bisognerà quindi attendere sabato 12 ottobre, giorno in cui si correrà il 118° Giro di Lombardia. La “Classica delle foglie morte”, la più difficile forse tra le cinque corse top, chiuderà l’intenso programma. Nel 2023, storia recentissima, l’incredibile tris consecutivo di Tadej Pogacar.

Classiche Monumento 2023: il sigillo di Pogacar al Lombardia. Photo Credits: LaPresse
Classiche Monumento 2023: il sigillo di Pogacar al Lombardia. Photo Credits: LaPresse

Spettacolo assicurato nelle Monumento 2024

Nel 2023 lo spettacolo è stato eccelso e a festeggiare sono stati, come abbiamo avuto modo di riepilogare, tre autentici fuoriclasse. Mathieu Van der Poel, Remco Evenepoel e Tadej Pogacar grazie alle loro imprese hanno infatti nobilitato queste meravigliose corse, scrivendo nuove pagine di grande ciclismo in una storia che ogni anno rinnova fortunatamente la sua bellezza. Il conto alla rovescia è iniziato e abbiamo già tanta voglia di vivere la magica atmosfera delle Classiche Monumento 2024.


La Freccia Vallone non è tra le Classiche Monumento 2024, ma è gara importante. Come andò nel 2023?

TI PIACE L'ARTICOLO?

Ti piace Ciclopico? Seguici sui nostri Social

ARTICOLI CORRELATI

Approfondimenti collegati al contenuto dell'articolo

Statistiche Grandi Giri 2024 dopo il trionfo di Pogacar alla corsa rosa

Tadej Pogacar ha aggiornato le sue statistiche Grandi Giri dopo il trionfo alla corsa rosa 2024: è il 22° con 3 trionfi e si è portato al 19° posto all-time per numero di podi. Slovenia nazione regina!

Classiche Monumento 2024: il focus dopo la Liegi

Philipsen, Van der Poel e Pogacar i ciclisti a segno nelle prime quattro Classiche Monumento 2024. Per l’Italia il podio di Mozzato al Fiandre, Belgio sempre in vetta alla classifica all-time.

Tadej Pogacar straripante alla Liegi Bastogne Liegi 2024

Stratosferica prova di Tadej Pogacar, dominatore alla Liegi Bastogne Liegi 2024. Lo sloveno bissa il trionfo del 2021 e festeggia la sesta vittoria nelle Classiche Monumento. Van der Poel 3°.

Liegi Bastogne Liegi 2024: favoriti e storia della corsa

Pogacar e Van der Poel i più attesi per la Liegi Bastogne Liegi 2024. Nella storia della Decana il Belgio ha ottenuto 61 vittorie, 15 le nazioni a segno, Merckx il migliore di sempre.

Storia Liegi Bastogne Liegi: 12 vittorie azzurre in attesa dell’edizione 2024

La Liegi Bastogne Liegi chiuderà la primavera delle Classiche del Nord 2024. Nelle prime 109 edizioni l’Italia ha ottenuto 12 vittorie e 34 podi. Ultima gioia azzurra nel 2007 grazie a Di Luca.

TI POTREBBE PIACERE

Pogacar si prende anche la tappa 20 Tour de France 2024 e certifica il trionfo finale

Altra vittoria di Tadej Pogacar in questo super Tour de France 2024. Il campione sloveno firma la cinquina, sale a 16 i successi in carriera alla Grande Boucle e certifica il trionfo finale, tra nuovi record.

Tadej Pogacar cala il poker nella tappa 19 e ipoteca il trionfo al Tour de France 2024

Altra perla di Tadej Pogacar che ipoteca il trionfo finale salendo a 18 vittorie stagionali, portando a 4 le tappe vinte al Tour de France 2024 e a15 quelle totali in carriera alla Grande Boucle.

Successo in fuga di Campenaerts nella tappa 18 Tour de France 2024

Victor Campenaerts si è aggiudicato la tappa 18 Tour de France 2024 e ha colto il primo successo in carriera alla Grande Boucle. In questa edizione 12 corridori a segno e 5 frazioni vinte dal Belgio.

Tappa 17 Tour de France 2024: vittoria storica di Richard Carapaz

Richard Carapaz ha firmato la tappa 17 Tour de France 2024 ed è il primo ecuadoriano a vincere una frazione della Grande Boucle. Sono 35 i paesi a segno nella storia del Tour. Pogacar sempre in giallo.

Sontuoso tris di Philipsen nella tappa 16 Tour de France 2024

Vincendo la tappa 16 Tour de France 2024 il belga Jasper Philipsen ha portato a 3 i successi di questa edizione e a 9 quelli totali al Tour. Per lui 7 centri in stagione, 6 in gare World Tour 2024.

Statistiche Tour de France 2024 al secondo giorno di riposo dopo 15 tappe

Dopo le prime 15 tappe Pogacar domina il Tour de France 2024. Lo sloveno ha vinto 3 tappe, guida la classifica e vola a suon di record. Fin qui 7 nazioni a segno, per l'Italia 100 tappe senza gioie.