domenica, 16 Giugno 2024

Giro d’Italia, Pogacar festeggia il trionfo nell’edizione 2024, a Merlier l’ultimo sprint

L'ultima tappa della corsa rosa 2024 è di Tim Merlier. Giro d'Italia, Pogacar corona il sogno rosa sulla scia dei trionfi più significativi di sempre. Le statistiche.

HOMEGrandi GiriGiro d'ItaliaGiro d’Italia, Pogacar festeggia il trionfo nell'edizione 2024, a Merlier l'ultimo sprint

Ultima tappa Giro d’Italia: Pogacar e Merlier in trionfo

Il Giro d’Italia è di Pogacar. Il trionfo nella corsa rosa 2024 del “divino Tadej” arriva nello splendido scenario di Roma, città eterna e luogo delle celebrazioni di un’edizione fortemente segnata dal fenomeno sloveno. Un dominio Senza Fine, come quel meraviglioso trofeo che ha alzato al cielo di fronte alla maestosità del Colosseo.

Pogacar vive la meritata passerella e con la sua maglia rosa illumina la tappa 21 Giro d’Italia 2024 caratterizzata dalla poderosa volata di Tim Merlier. Il belga ha centrato il terzo sigillo parziale di questa edizione battendo lo sfortunato Jonathan Milan, attardato da un problema meccanico nell’ultima tornata e capace comunque di piazzarsi, dopo una forsennata rincorsa, al 2° posto di giornata.

Alle spalle dei due sprinter più forti del Giro 2024 è arrivato l’australiano Kaden Groves, seguito poi dal colombiano Fernando Gaviria, dall’olandese Tim Van Dijke, dal polacco Stanislaw Aniolkowski e da altri due azzurri, Alberto Dainese e Giovanni Lonardi.

Merlier ha firmato l’ultimo sprint, Pogacar ha scritto una spettacolare pagina di ciclismo dettando legge nel corso delle tre settimane e ha trionfato per la prima volta in carriera al Giro d’Italia. Capolavoro assoluto per uno dei campioni più forti di tutti i tempi.

Tim Merlier vittoria tappa 21 Giro d'Italia 2024
Tim Merlier vittoria tappa 21 Giro d’Italia 2024. Photo Credits: LaPresse

Edizione 2024: Giro d’Italia, Pogacar è il RE

Lo sloveno Tadej Pogacar ha vinto il Giro d’Italia 2024 precedendo nella classifica finale il colombiano Daniel Martinez e il britannico Geraint Thomas. Ottimo 5° posto per Antonio Tiberi, miglior italiano di questa edizione. Ecco la top ten della corsa rosa

Classifica finale Giro d'Italia 2024

POSIZIONE CICLISTA NAZIONE DISTACCO
TADEJ POGACAR Slovenia
Daniel Martinez Colombia 9:56
Geraint Thomas G. Bretagna 10:24
Ben O'Connor Australia 12:07
Antonio Tiberi ITALIA 12:49
Thymen Arensman Olanda 14:31
Einer Rubio Colombia 15:52
Jan Hirt R. Ceca 18:05
Romain Bardet Francia 20:32
10° Michael Storer Australia 21:11

Tra i migliori venti del Giro d’Italia 2024 altri sei corridori italiani: Filippo Zana 11°, Lorenzo Fortunato 12°, Davide Piganzoli 13°, Damiano Caruso 17°, Luca Covili 18° e Domenico Pozzovivo 20°

Tappa 21 Giro 2024: tris di Tim Merlier

Tim Merlier ha conquistato la terza vittoria al Giro d’Italia 2024 dopo quelle ottenute a Fossano e a Padova (sempre davanti a Jonathan Milan) ed ha portato a 4 i successi in carriera alla corsa rosa considerando anche quello firmato nel 2021 a Novara. Il trentunenne belga ha festeggiato l’affermazione numero 10 del 2024 e occupa il secondo posto nella classifica dei corridori con più sigilli stagionali.

Per Merlier a Roma è arrivata la sesta vittoria dell’anno solare in gare World Tour, contando anche le tre tappe messe a referto all’UAE Tour, mentre per il Belgio si tratta del trionfo numero 15 in stagione nelle competizioni del principale circuito UCI.

Le vittorie del Belgio nella storia del Giro sono diventate 170, di cui 22 ottenute dal 2000 in poi. Nelle ultime 4 edizioni, oltre al poker di Merlier, anche i successi firmati nel 2021 da Campenaerts a Gorizia, nel 2022 da De Gendt e De Bondt rispettivamente a Napoli e a Treviso e nel 2023 da Evenepoel nelle crono di Ortona e Cesena.

Tappa 15 Giro d'Italia 2024, trionfo di Tadej Pogacar.
Tappa 15 Giro d’Italia 2024, trionfo di Pogacar. Photo Credits: LaPresse

Giro d’Italia Pogacar: una vittoria storica!

Tadej Pogacar ha stravinto il Giro d’Italia del 2024 e ha dominato la scena così come non si vedeva da tantissimi anni. Il fenomeno sloveno è diventato il 70° corridore a scrivere il proprio nome nell’albo d’oro della corsa rosa considerando le 106 edizioni individuali disputate finora (escludendo quella del 1912 che fu a squadre). Per lui si tratta del terzo trionfo in un Grande Giro dopo la doppietta messa a segno al Tour de France (2020 e 2021).

Ecco alcune delle statistiche più significative del suo straordinario trionfo.

  • 9 minuti e 56 secondi. Questo il distacco che Pogacar ha rifilato al secondo in classifica, il colombiano Daniel Martinez. È il vantaggio più cospicuo del nuovo millennio, 38 secondi in più rispetto ai 9’18” con cui l’azzurro Ivan Basso nel 2006 precedette lo spagnolo José Enrique Gutierrez. E’ il quarto margine più ampio dal Secondo Dopoguerra in poi. Inavvicinabile primato restano i 24’16” con cui nel 1954 lo svizzero Carlo Clerici, grazie alla “fuga bidone” più famosa di sempre, precedette il connazionale Hugo Koblet. Stesso discorso o quasi per i 23’47” con cui nel 1949 Fausto Coppi distanziò il rivale di sempre Gino Bartali, mentre il “divino Tadej” ha sfiorato quello che è ad oggi il terzo gap più ampio dal 1946 in poi, cioè gli 11’26” inflitti nel 1965 dall’azzurro Vittorio Adorni al connazionale Italo Zilioli
  • 6 vittorie di tappa in una singola edizione. Ha eguagliato i 6 trionfi di tappa conquistati nel nuovo millennio dai velocisti azzurri Mario Cipollini e Alessandro Petacchi rispettivamente nel 2002 e nel 2003. Negli ultimi 40 anni solo Ale-Jet con le 9 affermazioni centrate nel 2004 ha saputo fare meglio
  • 5 frazioni vinte in maglia rosa in una singola edizione, come il belga Eddy Merckx nel 1973. Da leader della generale il “cannibale belga” si impose a Colonia, Aosta, Monte Carpegna, Lanciano e Andalo.
  • 20 giorni in maglia rosa in una singola edizione. Tadej è il corridore che nel nuovo millennio ha vestito per più tempo il simbolo del primato in una singola edizione. In precedenza il record erano i 15 giorni da leader dello spagnolo Contador nel 2015. L’ultimo capace di vestire la maglia rosa dal secondo all’ultimo giorno fu nel 1995 lo svizzero Tony Rominger (21 tappe sulle 22 totali in quel caso)
  • 9 piazzamenti di tappa tra i migliori tre. Il “divino Tadej” ha primeggiato al Santuario di Oropa, a Perugia, a Prati di Tivo, a Livigno e a Santa Caterina Valgardena e Bassano del Grappa, si è piazzato 2° nella crono di Desenzano del Garda e sul Passo Brocon e 3° a Torino nella giornata inaugurale, tappa che gli ha impedito l’en plein in maglia rosa
  • 14 vittorie in stagione. Il trionfo nella classifica finale del Giro 2024 porta in dote a Pogacar il sigillo numero 14 in stagione. Il campione sloveno si è confermato il corridore più vincente del 2024 e lo ha fatto in appena 31 giorni di gara. Tutte le affermazioni di Tadej sono maturate in competizioni World Tour.
  • 15 corse a tappe conquistate in carriera. Il trionfo al Giro 2024 è il quindicesimo del fenomeno sloveno in carriera nella classifica finale di una corsa a tappe. Eccoli nel dettaglio. Nel 2019 Volta ao Algarve e Tour of California, nel 2020 Volta Valenciana e Tour de France, nel 2021 UAE Tour, Tirreno-Adriatico, Giro di Slovenia e Tour de France, nel 2022 UAE Tour, Tirreno-Adriatico e Giro di Slovenia, nel 2023 Vuelta Andalucia e Parigi-Nizza, nel 2024 Volta a Catalunya e Giro d’Italia
Tadej Pogacar vittoria tappa 16 Giro d'Italia 2024
Tadej Pogacar vittoria tappa 16 Giro d’Italia 2024. Photo Credits: LaPresse

Statistiche Giro 2024: le altre curiosità

La Slovenia ha festeggiato grazie a Tadej Pogacar il secondo trionfo consecutivo al Giro d’Italia, dopo quello ottenuto nel 2023 da Primoz Roglic ed è così diventata la decima nazione a conquistare almeno due vittorie finali nella storia del Giro. Per la Slovenia ci sono anche il record di affermazioni parziali in questa edizione (6), numeri in grande crescita nella storia della corsa color Gazzetta (15 frazioni vinte e 29 giorni totali in maglia rosa) e il primato nella classifica stagionale per sigilli World Tour 2024, che sono diventati 16 (uno in più del Belgio).

Geraint Thomas è salito per la seconda volta sul podio finale del Giro dopo il 2° posto conquistato nel 2023. Il britannico ha compiuto proprio ieri 38 anni ed è diventato uno dei corridori meno giovani a piazzarsi tra i migliori tre nella classifica finale della corsa rosa. Per trovare un ciclista meno giovane di lui capace di salire sul podio bisogna tornare al 1928 quando l’azzurro Bartolomeo Aymo si classificò 3° a 38 anni e 252 giorni.

Daniel Martinez è il sesto colombiano a salire sul podio finale al Giro dopo Nairo Quintana (in trionfo nel 2014 e secondo nel 2017), Egan Bernal (vincitore nel 2021), Rigoberto Uran (secondo nel 2013 e nel 2014), Esteban Chaves (secondo nel 2016) e Miguel Angel Lopez (terzo nel 2018).

I numeri azzurri alla corsa rosa 2024

Jonathan Milan non è riuscito a calare il poker, ma ha permesso all’Italia di salire a 14 i podi di tappa al Giro 2024.

  • cinque primi posti: Jonathan Milan a Andora, Francavilla al Mare e Cento, Filippo Ganna nella crono di Desenzano del Garda, Andrea Vendrame a Sappada
  • sei secondi posti: Jonathan Milan a Fossano, Napoli, Padova e Roma, Filippo Ganna nella crono di Perugia, Giulio Pellizzari a Santa Cristina Valgardena
  • terzi terzi posti: Andrea Pietrobon a Lucca, Giovanni Lonardi a Francavilla al Mare, Antonio Tiberi sul Passo del Brocon

Contando anche i risultati odierni di Alberto Dainese e Giovanni Lonardi i piazzamenti totali di tappa dei nostri tra i migliori dieci in questa edizione della corsa rosa diventano 50. Nel 2023 per il nostro movimento le vittorie furono 4, i podi di tappa 15 e i piazzamenti tra i migliori dieci di frazione 63.

A proposito di Italia doveroso rendere omaggio a Domenico Pozzovivo che oggi ha portato a termine il suo ultimo Giro. Le sue partecipazioni alla corsa rosa sono state nel complesso 18, numero che gli ha permesso di eguagliare il record appartenente al connazionale Wladimiro “Miro” Panizza.

Tappe Giro 2024: vincitori e classifiche giorno per giorno

Ecco di seguito la tabella riepilogativa della corsa rosa 2024 con i vincitori delle varie frazioni e l’evoluzione delle quattro classifiche di rendimento. Sono 8 le nazioni che hanno centrato successi parziale: sei la Slovenia, cinque l’Italia, tre il Belgio e la Francia, uno a testa Ecuador, Spagna, Olanda e Germania.

Tappe Giro d'Italia 2024, i vincitori e le classifiche

TAPPA VINCITORE MAGLIA ROSA MAGLIA CICLAMINO MAGLIA AZZURRA MAGLIA BIANCA
1 J. Narvaez (Ecu) J. Narvaez (Ecu) J. Narvaez (Ecu) L. Calmejane (Fra) A. Baudin (Fra)
2 T. Pogacar (Slo) T. Pogacar (Slo) F. Fiorelli (ITA) T. Pogacar (Slo) Ci. Uijtdebroeks (Bel)
3 Tim Merlier (Bel) T. Pogacar (Slo) T. Merlier (Bel) T. Pogacar (Slo) Ci. Uijtdebroeks (Bel)
4 J. Milan (ITA) T. Pogacar (Slo) J. Milan (ITA) T. Pogacar (Slo) Ci. Uijtdebroeks (Bel)
5 B. Thomas (Fra) T. Pogacar (Slo) J. Milan (ITA) T. Pogacar (Slo) Ci. Uijtdebroeks (Bel)
6 P. Sanchez (Spa) T. Pogacar (Slo) J. Milan (ITA) T. Pogacar (Slo) Ci. Uijtdebroeks (Bel)
7 T. Pogacar (Slo) T. Pogacar (Slo) J. Milan (ITA) T. Pogacar (Slo) L. Plapp (Aus)
8 T. Pogacar (Slo) T. Pogacar (Slo) J. Milan (ITA) T. Pogacar (Slo) Ci. Uijtdebroeks (Bel)
9 O. Kooij (Ola) T. Pogacar (Slo) J. Milan (ITA) T. Pogacar (Slo) Ci. Uijtdebroeks (Bel)
riposo - - - - -
10 V. Paret-Peintre (Fra) T. Pogacar (Slo) J. Milan (ITA) T. Pogacar (Slo) Ci. Uijtdebroeks (Bel)
11 J. Milan (ITA) T. Pogacar (Slo) J. Milan (ITA) T. Pogacar (Slo) A. Tiberi (ITA)
12 J. Alaphilippe (Fra) T. Pogacar (Slo) J. Milan (ITA) T. Pogacar (Slo) A. Tiberi (ITA)
13 J. Milan (ITA) T. Pogacar (Slo) J. Milan (ITA) T. Pogacar (Slo) A. Tiberi (ITA)
14 F. Ganna (ITA) T. Pogacar (Slo) J. Milan (ITA) T. Pogacar (Slo) A. Tiberi (ITA)
15 T. Pogacar (Slo) T. Pogacar (Slo) J. Milan (ITA) T. Pogacar (Slo) A. Tiberi (ITA)
riposo - - - - -
16 T. Pogacar (Slo) T. Pogacar (Slo) J. Milan (ITA) T. Pogacar (Slo) A. Tiberi (ITA)
17 G. Steinhauser (Ger) T. Pogacar (Slo) J. Milan (ITA) T. Pogacar (Slo) A. Tiberi (ITA)
18 T. Merlier (Bel) T. Pogacar (Slo) J. Milan (ITA) T. Pogacar (Slo) A. Tiberi (ITA)
19 A. Vendrame (ITA) T. Pogacar (Slo) J. Milan (ITA) T. Pogacar (Slo) A. Tiberi (ITA)
20 T. Pogacar (Slo) T. Pogacar (Slo) J. Milan (ITA) T. Pogacar (Slo) A. Tiberi (ITA)
21 T. Merlier (Bel) T. Pogacar (Slo) J. Milan (ITA) T. Pogacar (Slo) A. Tiberi (ITA)

Ecco quindi i vincitori delle quattro maglie del Giro 107

  • Tadej Pogacar in maglia rosa, primatista della graduatoria generale
  • Tadej Pogacar in maglia azzurra, leader dei Gran Premi della Montagna
  • Antonio Tiberi in maglia bianca, miglior giovane in classifica generale
  • Jonathan Milan in maglia ciclamino, primo nella graduatoria a punti

Tappe Giro d’Italia 2024: dettaglio e vincitori

Ecco tutte le tappe del Giro 2024 sopra le quali è possibile CLICCARE per ripercorrere analisi e statistiche di ognuna di esse.

Tappa 21 Giro 2024: il video dell’ultima volata


Vuoi rivedere le interviste video realizzate alla corsa rosa 2024?

TI PIACE L'ARTICOLO?

Ti piace Ciclopico? Seguici sui nostri Social

ARTICOLI CORRELATI

Approfondimenti collegati al contenuto dell'articolo

Bis di Adam Yates nella settima tappa Giro di Svizzera 2024

Nella settima tappa Giro di Svizzera 2024 arriva la terza doppietta di fila della UAE Team Emirates con Adam Yates davanti a Joao Almeida. E' un risultato storico nella corsa elvetica.

Sesta tappa Giro di Svizzera 2024: Joao Almeida precede Adam Yates

Joao Almeida si è imposto nella sesta tappa Giro di Svizzera 2024 e ha firmato il primo successo portoghese della stagione in gare World Tour. Lo sloveno Adam Yates resta in maglia gialla.

Vittoria di Adam Yates nella quinta tappa Giro di Svizzera 2024

Adam Yates si è aggiudicato la quinta tappa Giro di Svizzera 2024 e ha colto il terzo successo in stagione consolidando la leadership nella corsa elvetica. Per la Gran Bretagna sesto acuto World Tour.

Quarta tappa Giro di Svizzera 2024: vittoria di Traeen, maglia a Yates

Torstein Traeen ha capitalizzato la fuga vincendo la quarta tappa Giro di Svizzera 2024 e firmando il primo successo World Tour della Norvegia. Adam Yates attacca e conquistala maglia gialla!

Thibau Nys firma la terza tappa Giro di Svizzera 2024, nuovo leader Bettiol

Colpo di classe del giovane belga Thibau Nys che si aggiudica la terza tappa Giro di Svizzera 2024. Con il 3° posto di giornata l’azzurro Alberto Bettiol balza in testa alla classifica!

TI POTREBBE PIACERE

Trionfo di Roglic al Giro del Delfinato 2024

Ultima tappa a Rodriguez davanti a Jorgenson nel giorno del trionfo di Roglic al Giro del Delfinato 2024. Sloveno al bis dopo il successo del 2022. Al Tour de Suisse prologo al belga Lampaert.

Italiani al Tour de France: i migliori risultati nella storia in vista del 2024

In attesa dell’edizione 2024, i ciclisti italiani al Tour de France hanno trionfato 10 volte e ottenuto in totale 41 podi finali. Bottecchia, Bartali e Coppi a quota due successi.

Giro di Svizzera 2024: favoriti, tappe e statistiche

Dal 9 al 16 giugno il Giro di Svizzera 2024 con tanti big al via. Nella storia il miglior interprete è l'azzurro Fornara, per l'Italia in totale 19 successi. Nel complesso 68 i corridori a segno!

Statistiche Giro d’Italia 2024: il focus sui risultati azzurri

Le 3 vittorie di tappa e la maglia ciclamino di Milan, il 5° posto nella generale e la maglia bianca di Tiberi, i sigilli di Vendrame e Ganna le note liete per il ciclismo azzurro. Le statistiche Giro d’Italia

Trionfo Pogacar, Giro d’Italia 2024 in cassaforte da padrone

Sesta frazione vinta dal campione sloveno che mette il punto esclamativo sul trionfo in rosa. Pogacar - Giro d’Italia 2024, un binomio perfetto, una meraviglia da record per chi ama il ciclismo!

Fuga vincente di Andrea Vendrame nella tappa 19 Giro d’Italia 2024

Nella tappa 19 Giro d’Italia 2024 arriva il quinto successo azzurro di questa corsa rosa. Merito di Andrea Vendrame che a Sappada conquista il primo trionfo stagionale. Invariata la classifica!